Torna il font New York di Apple

Qualche giorno fa leggevo un libro di design e si poneva particolare attenzione sui font. Un font indica la personalità di un brand, di una presentazione e aumenta o diminuisce la facilità di lettura, quindi non va mai sottovalutato.

Apple ha un suo font disegnato per favorire la lettura nei suoi dispositivi e si chiama San Francisco. È un carattere sans-serif, quindi senza code, usato per le app di Apple. Nella best practice va usato il San Francisco Pro Display se bisogna usare un carattere grande (almeno 20 punti), mentre per testi piccoli va usato il San Francisco Pro Text (meno di 19 punti).

Quindi nella pagina dei font di Apple si può scaricare gratuitamente il font SF Pro e SF Compact ed usarli per le proprie app, oppure semplicemente per scrivere testi dove volete.

Insieme a questi due font abbiamo un nuovo font, che in realtà è un vecchio font. Si chiama New York ed è stato disegnato da Susan Kare per il primo Macintosh. Si tratta quindi di un transitional serif, come viene definito, e fu uno dei primi studi sul font realizzati da Apple.

È un font un po’ vintage, ideale per realizzare grafiche di qualità, ma con quell’aria nostalgica. Soprattutto se associato ad una buona palette di colori. Lo trovate nella stessa pagina dei font precedenti.

Vi ricordo che con l’ultimo aggiornamento la società ha fornito anche 1000 simboli nel font San Francisco. Questi sono ottimi perché essendo dei font, possono essere usate come immagini vettoriali e diventare delle icone adattabili a piacimento nelle varie risoluzioni dei dispositivi. Trovate SF Symbol in versione beta nella pagina dedicata.

Cosa ne pensi?