Per HomeKit Secure Video serviranno almeno 200 GB su iCloud

HomeKit Secure Video

Avere un servizio cloud collegato alle proprie videocamere di sicurezza è molto importante. Se installiamo una videocamera a casa, a protezione del nostro ufficio o attività commerciale, riceveremo delle notifiche in caso il sensore rivelasse dei movimenti.

Se il ladro in questione spegne la videocamera prima che noi riusciamo ad aprire l’app associata e comprendere cosa sta accadendo, non potremo mai sapere chi ha fatto irruzione nella nostra proprietà, rendendo nulla l’efficacia di questi sistemi.

Un servizio cloud per i video, quindi, consente di avere una prova dell’irruzione in ogni caso. A tal proposito Apple propone il suo sistema di storage dei video nel cloud qualora non vogliamo pagare l’abbonamento in questione al produttore della videocamera.

Il servizio si chiama HomeKit Secure Video e sarà integrato in iOS 13. In pratica potremo usare il nostro spazio iCloud per conservare i video delle videocamere compatibili con HomeKit. Quello che forse non sapete è che questo servizio non è utilizzabile con il piano gratuito da 5 GB di iCloud e quello a pagamento da 50 GB (0,99 € al mese).

Per usare una videocamera bisognerà avere il piano da 200 GB che costa 2,99 € al mese. Se invece avete 5 videocamere dovrete avere almeno il piano da 2 TB che costa 9,99 € al mese. Ad ogni modo, prima di acquistare l’upgrade, tutti avranno 10 giorni di uso gratuito di HomeKit Secure Video per testare il servizio e poi decidere se proseguire acquistando il piano oppure no.

Cosa ne pensi?