Apple ha dato un senso all’acquisto di Shazam in watchOS 6

Avete mai provato a chiedere a Siri dell’Apple Watch di riconoscere un brano che sta andando in radio? Non è molto funzionale come la versione per iPhone. Per un risultato più efficace bisognerebbe usare l’app di Shazam per watchOS, ma mentre la trovate, la aprite e fate riconoscere il brano è probabile che questi sia ormai finito.

A tal proposito Apple ha ottimizzato il servizio. Nel 2017, infatti, la società acquistò Shazam per circa 400 milioni di dollari. Grazie all’integrazione delle API nel firmware dei suoi sistemi operativi, il riconoscimento dei brani avverrà più facilmente.

Da watchOS 6, infatti, Siri riconoscerà i brani come accade con la versione per iOS. Basterà chiedere all’assistente nell’orologio di riconoscere il brano on air per poter ricevere un responso poco dopo, con tanto di copertina dell’album musicale.

L’integrazione prevede di non usare l’iPhone come ponte, sottolineando la maggior indipendenza dell’Apple Watch sullo smartphone. Essendo un collegamento diretto con la rete, il risultato sarà più affidabile e veloce.

Cosa ne pensi?