Bill Gates: fare la guerra ad Apple nel settore mobile ci è costato 400 miliardi

Bill Gates

Immaginiamo sempre Bill Gates come un uomo di successo. Una persona da imitare perchè alla sua età, 64 anni, è riuscito a fondare un’azienda, trasformarla in un impero e ritirarsi da ormai un decennio per aiutare i bisognosi con una sua fondazione. Tutto questo continuando a rimanere molto ricco.

Anche Gates, però, ha la sua sfilza di errori in curriculum. Dopo essersi schierato contro Internet negli anni ’90, definendolo solo una moda, dopo aver fallito nel settore dei player musicali con Zune, Gates ha ammesso che schierarsi contro Apple nel settore degli smartphone è stato un errore.

Intervenendo alla conferenza del Village Global, ha ammesso:

Nel mondo del software, in particolare per le piattaforme, ci sono dei mercati che vincono tutto. Quindi il più grande errore di sempre è stato nel punto dove la cattiva gestione non ha portato Microsoft ad essere dove Android è adesso. Ovvero, Android è la piattaforma telefonica standard non Apple. Era una cosa naturale per Microsoft vincere. E davvero il vincitore prende tutto. Se sei lì con la metà delle app o il 90% delle app, sei sulla buona strada per completare il tuo destino. C’è spazio esattamente per un solo sistema operativo non Apple e quanto vale? 400 miliardi di $ che sarebbero stati trasferiti dalla società G alla società M.

Ha dichiarato Gates. Non vincere contro Apple, lasciando campo a Google, è costato a Microsoft 400 miliardi di fatturato mai registrato.

Vi ricordate cosa faceva Steve Ballmer quando gli parlarono dell’iPhone? Ne rideva di gusto schernendo il telefono di Cupertino.

Cosa ne pensi?