Ho provato My Instant Credit di Widiba per voi, ecco come è andata

C’è una vecchia fiaba di Esopo che racconta la storia di una cicala e una formica. Probabilmente la conoscete tutti. La morale di quella fiaba è spingere a conservare delle risorse per le evenienze, perché nessuno sa quanto può durare un periodo di magra.

Ma potrebbe capitare anche di avere semplicemente una spesa improvvisa. Una riparazione all’auto, una bolletta un po’ più alta del solito, una visita medica o, ancora, un semplice acquisto di impulso: l’iPhone nuovo, un condizionatore, una borsa nuova e così via. Tutti casi dove bisogna attingere dai propri risparmi o accedere a del credito.

Qualche giorno fa vi ho parlato delle ultime novità di Banca Widiba. Tra queste, disponibile da subito, c’è il servizio My Instant Credit. Si tratta di uno strumento che consente di accedere subito ad un credito di 1.500 € da utilizzare quando serve.

Ho voluto provarlo per voi per comprendere come funziona. Posso dire da subito che il servizio è molto veloce e gode dell’inconfondibile esperienza utente fornita da Widiba. Ma facciamo un passo indietro. Il credito di 1.500 € è fornito grazie alla collaborazione di Findomestic.

Per chiedere di avere del credito basta attivare una semplice procedura online. Qui in pochi passaggi bisogna fornire delle informazioni chiave, come la propria situazione reddituale, se si ha una casa di proprietà o in affitto, il proprio tipo di lavoro e così via. L’operazione dura un paio di minuti, compresa la firma digitale dei documenti.

Dopo un’altra manciata di minuti si ottiene l’abilitazione all’uso del credito. Per usarlo non bisogna prima chiedere in prestito il denaro e poi utilizzarlo. Bisogna prima pagare e poi chiedere la rateizzazione. Queste possono essere attivate per 3, 6, 9 e 12 rate mensili per importi minimi di 100 €.

In pratica dovrete entrare nel pannello di My Instant Credit e vedere gli ultimi importi pagati. Questi possono essere individuati anche nel pannello dei pagamenti del proprio conto. Qui appare il pulsante “Paga a Rate”. Premendolo si finisce nel pannello di My Instant Credit.

Una volta selezionato l’importo vediamo apparire le proposte di rateizzazione. La trasparenza in questa fase è molto elevata, perchè in un pannello riassuntivo leggiamo l’importo finanziato, il tasso TAG, il tasso TAEG, la rata mensile che andremo a pagare e il totale della quota interessi.

Il tasso TAN al momento è del 10,68%, mentre quello TAEG è dell’11,29%. È inferiore al tasso applicato sulla rateizzazione con le carte revolving. La Banca d’Italia dice che in media queste hanno un tasso del 16,15%. È anche inferiore alla media dei finanziamenti per questo tipo di importi che è del 15,63%. Non ci sono altri costi come le spese di istruttoria, incasso, comunicazione periodica o altro.

Ho provato ad applicare il sistema su un importo da 110,72 €. Dopo aver selezionato il piano di 3 rate e premuto su avanti, ho ricevuto il rimborso dell’importo pieno dopo alcuni secondi. Tutta la gestione delle rate avviene mediante un apposito pannello in My Instant Credit.

Qui possiamo leggere il credito totale disponibile, quello occupato dal finanziamento e la parte residua. Inoltre possiamo vedere l’elenco degli importi finanziati e le rate pagate e quelle da pagare. L’interfaccia grafica è veramente ben studiata e semplice da comprendere e usare.

Per ogni riga si legge la data di inizio del finanziamento, quella di fine, l’importo della rata e un feedback grafico che indica le rate. Possiamo usare il servizio per massimo 5 importi finanziati contemporaneamente, sempre con un limite massimo totale di 1.500 €. Le rate sono addebitate il 5 di ogni mese.

Una cosa che non ho trovato è un pulsante che consente di ripagare tutto e subito, qualora si volesse estinguere il debito prima della scadenza. Non sono previste penali in caso di rimborso anticipato.

My Instant Credit, quindi, è molto veloce da attivare e facile da usare. Può essere utile per le emergenze, per pagare un bonifico, un MAV, un RAV o un F24. Avere 1.500 € di credito da usare in qualsiasi momento è sicuramente un vantaggio.

Non bisogna attivare un’istruttoria ogni volta, dare i propri dati, attendere l’esito del processo e arrangiarsi nel comprendere quante rate sono state pagate e quante ne restano da pagare. Tutto è semplificato e facile da gestire da un semplice pannello.

Una volta ottenuto il credito iniziale lo si può usare per 5 anni. Al termine bisogna ripetere la richiesta. Widiba ha anche messo a punto in sistema di notifiche push che proporrà all’utente di rateizzare gli acquisti, per velocizzare l’accesso a questo sistema. Per approfondire l’argomento basta visitare la pagina ufficiale del servizio.

4 Comments

Cosa ne pensi?