Quanto costa a Goldman Sachs un’Apple Card?

Apple Card

Apple negli anni ha fatto guadagnare tanto denaro alla Goldman Sachs. Uno dei gruppi finanziari più importanti al mondo che si è occupato del riacquisto di parte delle azioni di Apple, oltre alla collocazione di parte del debito obbligazionario della società.

È per questo motivo che Apple ha potuto chiedere una prova di fede come l’Apple Card. Goldman Sachs, infatti, ha ricevuto come garanzia il rapporto di fiducia di un cliente così importante. In cambio ha dato un investimento miliardario.

Secondo un rapporto realizzato dalla Nomura Bank, che ha voluto vederci chiaro nel business dell’Apple Card, Goldman Sachs ha speso 275 milioni di dollari quest’anno per allocare le carte di credito, inoltre sono stati stanziati 1,3 miliardi di dollari per la gestione delle carte.

Il report dichiara che ogni Apple Card, che vi ricordo è realizzata in titanio, costa tra fabbricazione e gestione circa 350 $ per ogni utente. Denaro che Goldman Sachs può incassare se questi la utilizzano per almeno 4 anni. Inizierà a guadagnare dopo quel periodo.

Gli utenti non hanno spese di gestione e commissioni. L’unico elemento che si paga è il tasso negativo nel caso in cui utilizzino il pagamento dilazionato del debito con il sistema revolving.

Il fatturato delle carte di credito negli Stati Uniti è di 15 miliardi di dollari nel 2018.

Cosa ne pensi?