Lo strano caso dei Mac Pro di Hollywood che non possono essere riavviati per un problema di Avid Media Composer (aggiornato)

Avid Media Composer
Avid Media Composer

Si potrebbe stabilire il grado di professionalità di un videomaker in base al software utilizzato per l’editing dei video. Se utilizzate Clips in iOS siete dei dilettanti. Se usate iMovie siete dei dilettanti professionisti. Se usate Final Cut Pro o Adobe Première Pro siete dei professionisti. Se usate Media Composter di Avid siete dei grandi professionisti.

Questo software, infatti, è utilizzato da molte case cinematografiche ad Hollywood per montare i film. Spesso queste case di produzione utilizzano dei Mac Pro per processare velocemente il materiale video e velocizzare il lavoro. Peccato che di recente pare non sia possibile riavviare questi computer.

L’allarme è stato dato oggi da alcuni filmaker di Los Angeles. Il problema si rivela riavviando il computer top di gamma di Apple. Questi smette di funzionare, non accendendosi più. Ma per quale motivo? Inizialmente si è parlato di un virus che avrebbe colpito macOS, prendendo di mira computer non aggiornati da tempo per evitare problemi di compatibilità con software e plugin.

In realtà dopo un’ulteriore analisi è stato scoperto che il problema è nei software di Avid. Chi ha installato la piattaforma di editing video della società, può avere dei grandi problemi dopo il riavvio del Mac Pro.

Il problema sarebbe un aggiornamento recente che per un qualche strano motivo, attualmente non specificato, ha riscritto alcuni permessi di root del sistema operativo, tali da rendere non operative le fasi di caricamento di macOS. Da qui l’impossibilità di usare il computer.

Avid è a conoscenza del problema di riavvio che riguarda i dispositivi Apple Mac Pro che eseguono alcuni prodotti Avid, che si è verificato ieri. Questo problema ha la massima priorità per i nostri team di ingegneri e supporto, che hanno lavorato diligentemente per determinare e risolvere la causa principale. Man mano che impariamo di più, pubblicheremo immediatamente le informazioni, direttamente ai nostri clienti e tramite i forum della nostra community e le piattaforme di social media, al fine di risolvere questo problema per tutti i clienti interessati e prevenire ulteriori problemi.

Al momento sembra che siano colpiti i computer con macOS 10.11 fino a macOS 10.14. La strada migliore da percorrere attualmente, per chi si trova in questa situazione, è non riavviare il computer ed effettuare una copia di backup il prima possibile.

Il problema è per chi ha riavviato senza sapere della falla. Si rischia di perdere contenuti importanti su tanti cortometraggi e film. Di solito chi lavora con prudenza effettua sempre una copia dei propri contenuti prima di darli in pasto ad un software di editing. La speranza è di non vedere ritardi sulle nostre serie TV preferite.

Aggiornamento: dopo una serie di analisi è stato scoperto che il problema è stato Google Chrome. Questi ha modificato il file system con SIP (System Integrity Protection) disabilitato. In questa pagina le istruzioni per risolvere.

Cosa ne pensi?