Peloton ha la sua app per Apple Watch

Il fenomeno Peloton è molto interessante. La vendita di cyclette e di tapis roulant nel mondo va avanti da decenni. Quindi cosa c’è di così innovativo in un’azienda che le vende a cavallo con il 2020? La risposta è nel business model.

Da un lato Peloton vende i dispositivi per fare sport e non sono neanche economici. La cyclette costa 2.500 $, mentre il tapis roulant costa 4.300 $. A questo bisogna aggiungere un abbonamento mensile di 39 $ che dà diritto agli upgrade software, la manutenzione delle macchine e l’accesso ai corsi.

Forse questi ultimi sono l’elemento forte di tutto il sistema. La società ha preparato una serie di corsi pari a quelli che si effettuano in palestra. Dei trainer professionisti motivano e guidano l’utente in tutta la sessione di allenamento. Il sistema prevede anche di tracciare i dati in tempo reale per poter osservare il consumo di calorie, la velocità e tutto il resto. Alcune lezioni avvengono anche in tempo reale con tutta la community, osservando le performance generali.

Essere guidati in tutto l’allenamento, tracciare i dati dei progressi e sapere di pagare mensilmente una quota spingono le persone ad allenarsi con maggiore costanza. Negli Stati Uniti, dove Peloton è in vendita, il successo è enorme.

Di recente, l’app per iOS è stata aggiornata per il supporto all’Apple Watch. In questo modo sarà possibile vedere i propri dati anche dal polso, come il battito cardiaco, le calorie bruciate e il resto. Al momento Peloton è venduto negli Stati Uniti, Canada e Germania. Nessuna informazione sull’ingresso nel mercato italiano.

Cosa ne pensi?