Envelope, il progetto di Google per portarlo all’età della pietra

Finché Google avrà la gallina dalle uova d’oro, vale a dire la vendita di pubblicità online, potrà dedicare parte di quei denari per progetti secondari. Questi progetti sono sviluppati spesso sotto il cappello degli Special Project.

Uno degli ultimi mira ad aiutare le persone che sono troppo legate all’uso degli smartphone. Per chi tende a distrarsi durante la giornata con notifiche, giochini, social network e molto altro.

Il progetto Envelope al momento prevede l’uso di due diversi accessori. Sono entrambi delle scatolette di cartone. In pratica si utilizza un involucro per togliere funzioni allo smartphone, farlo involvere e renderlo molto basilare.

La prima scatola trasforma lo smartphone in semplice cellulare. Aprendo un’apposita app e introducendo lo smartphone nell’apposito involucro, si potrà usare il dispositivo semplicemente per effettuare e ricevere chiamate. Non si potranno inviare neanche i messaggi.

La seconda scatola consente di scattare foto con lo smartphone nello stesso modo con la quale si utilizzavano le macchine fotografiche analogiche. Quindi l’utente non potrà neanche vedere la foto appena scattata. Potrà vederle solo al termine di tutto: quando si estrae il telefono dalla scatoletta.

Al momento Envelope è disponibile solo per Android. La scatoletta si scarica in PDF e si costruisce ritagliandola dopo averla stampata.

Cosa ne pensi?