L’Apple Watch misurerà l’ossigeno nel sangue da quest’anno

Ci fu un tempo in cui Apple mirò a far credere che l’Apple Watch fosse un oggetto per l’industria della moda. In effetti alle feste di lancio furono invitati solo i fashion blogger. Poi visto l’insuccesso dell’idea, che costò tra le altre cose il posto ad Angela Ahrendts, la società mirò verso un ben più saggio settore della salute.

Attualmente lo smartwatch misura i battiti e con la funzione ECG riesce a valutare sommariamente la salute del cuore. In futuro potrà fare anche altre cose, come misurare il glucosio nel sangue. Nel breve periodo misurerà anche la quantità di ossigeno.

Informazioni in merito non sono nuove. Tracce del sistema furono trovate dal 2015, quando si scoprì che l’hardware dell’Apple Watch fosse già abilitato per questo tipo di misurazioni. Nell’hardware del dispositivo c’è un sensore pulsiossimetro, quindi per misurare la quantità di ossigeno nel sangue.

Secondo 9to5mac la funzione sarà abilitata in watchOS 7, prevista per il prossimo settembre. Vi ricordo che un valore di buona salute prevede una percentuale di ossigeno nel sangue tra il 95% e il 100%.

La stessa fonte dichiara che Apple migliorerà anche la funzione ECG per renderlo più preciso quando i battiti saranno tra i 100 e i 120 battiti. Al momento non sappiamo se tutto questo sarà abilitato con un aggiornamento, oppure se la società richiederà un update dell’hardware con Apple Watch serie 6.

Cosa ne pensi?