Cosa dicono le recensioni dell’iPad Pro 2020 [VIDEO]

Il 18 marzo Apple ha lanciato sul mercato la 4° generazione dell’iPad Pro. Il tablet di punta che in questa versione 2020 si impreziosisce di alcuni elementi innovativi, come il sensore LiDAR per interagire meglio con l’ambiente circostante. Lo stesso che abbiamo visto nelle auto a guida autonoma.

Il nuovo tablet ha inoltre una fotocamera ultra grandangolo come negli iPhone 11 Pro e 6 GB di memoria RAM contro i precedenti 4 GB. Vediamo anche il nuovo processore A12Z e una GPU a 8 core. Ma cosa ne pensano i media a tal proposito?

Uno degli aspetti sul quale si dovrebbe parlare approfonditamente, se ne avessimo gli elementi, è il processore. Effettuando un test di benchmark con Geekbench 5, infatti, si evince che il processore A12Z è praticamente il processore A12X di due anni fa a cui Apple ha cambiato nome. Non abbiamo dei miglioramenti nelle performance.

Il processore A12Z, infatti, ha registrato 1.108 punti in single core e 4.324 punti in multi core. In pratica lo stesso risultato del processore A12X. L’unico vantaggio, tra le due generazioni, è la memoria RAM da 6 GB che consente di tenere in memoria un po’ di elementi in più, tale da evitare che si carichino continuamente contenuti quando si passa da un’app all’altra.

Positivo l’uso del sistema LiDAR per migliorare la realtà aumentata. Il sensore migliora realmente l’uso di questa tecnologia. Utile per chi vi lavora quotidianamente.

Ma la domanda è: vale la pena comprare l’ultimo modello? Beh come voi sono nella situazione di dover scegliere. Premetto che provengo da un iPad Pro da 12,9” di prima generazione. Quindi un modello con processore A9X e 32 GB di memoria.

Al termine della mia riflessione ho deciso di scegliere questo ultimo modello, nonostante l’iPad Pro del 2018 abbia un forte sconto su Amazon. Questo perché il tablet di Apple ha una longevità molto lunga, quindi potrebbe durarmi almeno 5 anni.

Chi come me proviene da un tablet più datato noterà sicuramente le differenze di performance e usabilità. Se avete già un iPad Pro del 2018 onestamente non vi consiglierei il passaggio. Le differenze sono realmente minime. Cambiate solo se lavorate quotidianamente con la realtà aumentata e avete bisogno di più RAM perché lavorate con applicazioni complesse.

Questa generazione sembra più un modello S, se volessimo paragonarlo agli iPhone. Vale a dire un miglioramento della generazione precedente. Esteticamente, fotocamera a parte, è identico. Anche la Smart Keyboard con trackpad, che sarà venduta da maggio in Italia, è compatibile con entrambe le generazioni. Entrambe, inoltre, supportano l’Apple Pencil 2.

Trovate l’iPad Pro 2020 su Amazon:

11” WiFi

11” WiFi + Cellular

12,9” WiFi

12,9” WiFi + Cellular

Cosa ne pensi?