Office 365 ora è Microsoft 365, ecco le novità

L’evento online per Microsoft era già stato annunciato tempo fa. La società di Redmond lo ha svolto senza invitare giornalisti nella sua sede, a causa del Coronavirus. Questo non ha frenato l’arrivo di novità per quest’anno riguardanti il mondo Office. La prima di tutte è il cambio nome: non Office 365 ma Microsoft 365.

Il rebrand del nome vede confermare i piani precedenti: Individuale (1 persona) e Family (6 persone). I prezzi dovrebbero essere confermati per il mercato italiano: 69 € l’anno per l’individuale e 99 € per il famiglia (oppure 6,99 € al mese per il primo e 9,99 € per il secondo).

Ma quali le novità sostanziali? Partiamo con due nuove app disponibili per l’abbonamento Family:

  • Microsoft Family Safety: una sorta di Dov’è e Screen Time presenti già in iOS. Un’app per monitorare dove si trovano i membri della propria famiglia e monitorare come usano i servizi di Microsoft, con tanto di statistiche. Utile per i genitori per monitorare l’uso da parte dei figli. L’app integra anche un sistema di notifiche da usare, per esempio, per sapere se i figli vanno a scuola.
  • Microsoft Teams: un po’ come avviene nei team aziendali, anche il gruppo familiare potrà usare Teams per gestire le attività di casa. Per esempio si potranno scambiare messaggi tra familiari, scambiare foto e così via.

Ma veniamo ad altre novità che saranno integrate nelle app di Office.

Microsoft Editor

Si tratta dell’uso dell’intelligenza artificiale per migliorare i testi. Disponibile in 20 lingue, il servizio suggerirà dei miglioramenti per scrivere testi più completi e fluidi.

Il sistema sarà integrato in vari servizi di Microsoft: dal classico Word fino all’account di LinkedIn. Il motore intelligente sarà disponibile in 20 lingue diverse.

Suggerimenti in PowerPoint

Usando sempre l’intelligenza artificiale, gli utenti riceveranno dei consigli per migliorare le proprie slide. Nell’abbonamento è incluso l’accesso ad un catalogo di 8.000 immagini da usare nelle presentazioni, 175 video, 300 font e 2.800 icone.

Interessante la funzione Coach. In pratica si potrà provare la presentazione mediante una registrazione vocale. L’AI suggerirà dove migliorare. Per esempio se stiamo presentando troppo velocemente oppure se ci sono troppi “ehmmm ehmmm” tra le frasi.

Money in Excel

Grazie alle recenti politiche di Open Banking, tra l’altro disponibili anche in Italia, sarà possibile collegare il proprio conto corrente ai fogli di calcolo in modo sicuro. In questo modo sarà possibile tracciare le spese in fogli di Excel e aggiornare le voci senza doverle trascrivere a mano.

In pratica l’utente potrà creare dei fogli Excel per monitorare le finanze personali e sincronizzarli con il proprio conto. Il servizio sarà aperto inizialmente negli Stati Uniti e poi sarà aperto ad altre nazioni.

Excel sarà popolato anche di dati di 100 categorie diverse, da richiamare automaticamente se li utilizziamo nei fogli. I dati sono forniti da varie fonti, come Wolfram Alpha. Per esempio se inseriremo il valore di un titolo azionario questi potrà essere aggiornato automaticamente con il valore di mercato.

Outlook

Nel calendario di Outlook di lavoro potrà essere linkato il calendario personale. Questo aiuterà a gestire meglio gli impegni valutando se ce ne sono nella vita non lavorativa, al fine di evitare sovrapposizioni.

Tutte le novità saranno disposte a partire dal 21 aprile prossimo.

Cosa ne pensi?