Il processore A13 Bionic di Apple riesce a raggiungere 1 TOPS di calcoli al secondo, vale a dire 1.000 miliardi di calcoli al secondo. Nonostante questa potenza mai raggiunta prima da uno smartphone, iOS crasha se si utilizza l’emoji della bandiera italiana e i caratteri Sindhi nel testo di un messaggio.

La scoperta è stata fatta in un gruppo Telegram per caso. Il Sindhi è un linguaggio utilizzato in una parte del Pakistan. La probabilità che questi caratteri siano utilizzati con la bandiera italiana sono molto bassi. È questo il motivo per cui Apple non se n’è accorta prima.

Si tratta ovviamente di un problema di rendering dei font a cui la società può porre rimedio facilmente con un aggiornamento software. Al momento se avete amici Sindhi o semplicemente se avete amici buontemponi, per evitare di mandare in crash l’iPhone conviene disabilitare le notifiche dei messaggi.

Ben più grave è una falla trovata nell’app Mail di iOS. Come riporta ZecOps la falla riguarda un bug presente in iOS 12 e iOS 13.

Confezionando un’apposita email, con un link malevolo, l’utente potrebbe attivare un processo in grado di consumare una grande quantità di memoria RAM. Pare che solo Mail sia affetta dal bug e altri software di posta, come Gmail e Outlook, ne siano immuni.

Apple risolverà questi bug nel prossimo aggiornamento di iOS.

Join the Conversation

1 Comment

Leave a comment

Cosa ne pensi?