Ad ogni presentazione dei nuovi sistemi operativi avviene sempre lo stesso fenomeno. Ci sale la scimmia, come si suol dire. La curiosità e la voglia di provare le nuove funzioni è forte e ci viene detto che dovremmo attendere l’autunno per provarli con mano.

Un tempo lunghissimo. È un po’ come dire “guarda che bel gelato che ho preparato. Te lo faccio assaggiare tra 3 mesi”. Chi riesce a resistere? Chi non ci riesce installa la beta rilasciata agli sviluppatori. Il problema è che nelle versioni beta spesso alcune app non funzionano, la batteria si scarica più velocemente, la stabilità del sistema vacilla e così via.

Quindi magari avete installato la beta di iOS 14 per provare tutte le nuove funzioni, poi vi siete pentiti perchè le vostre app preferite non vanno. Quindi potreste aver deciso di tornare indietro. Come tornare ad iOS 13?

Fortunatamente un sistema c’è.

Che cosa serve per il downgrade

Per effettuare il passaggio da iOS 14 beta a iOS 13 servono:

  • Un backup di iOS quando usavate la versione 13. Prima di passare alla beta di iOS 14, infatti, è consigliato fare un backup. Meglio se fisicamente sul computer.
  • Un Mac.
  • Un cavo Lightning/USB-C (oppure USB-A se avete un vecchio Mac).
  • L’ultima versione di macOS.

Il tutorial per il downgrade

Per prima cosa attivate la modalità recupero nel vostro dispositivo come segue:

  • Su iPad con Face ID: premi e rilascia rapidamente il tasto Volume su. Premi e rilascia rapidamente il tasto Volume giù. Tieni premuto il tasto superiore finché il dispositivo non inizia a riavviarsi. Continua a tenere premuto il tasto superiore finché il dispositivo non entra in modalità di recupero.
  • Su iPhone 8 o modelli successivi: premi e rilascia rapidamente il tasto Volume su. Premi e rilascia rapidamente il tasto Volume giù. Successivamente, tieni premuto il tasto laterale finché non visualizzi la schermata della modalità di recupero.
  • Su iPhone 7, iPhone 7 Plus o iPod touch (7a generazione): tieni premuti contemporaneamente i tasti Standby/Riattiva e Volume giù. Non rilasciarli quando visualizzi il logo Apple. Continua a tenerli premuti finché non viene visualizzata la schermata della modalità di recupero.
  • Su iPhone 6s e modelli precedenti, iPad con tasto Home o iPod touch (6a generazione o precedenti): tieni premuti contemporaneamente i tasti Standby/Riattiva e Home. Non rilasciarli quando visualizzi il logo Apple. Continua a tenerli premuti finché non viene visualizzata la schermata della modalità di recupero.

Ora collegate il dispositivo al Mac con il cavo. Lo vedrete apparire nella sidebar del Finder. Se avete un vecchio Mac con iTunes lo vedrete apparire in quest’ultimo. Una volta selezionato dovrete premere su Ripristina.

Ricordatevi che l’operazione vi pialla tutti i dati presenti nel dispositivo. È questo il motivo per cui vi serve il backup di iOS 13 da caricare al termine del passaggio.

Se durante il ripristino vi apparirà qualche errore, vi consiglio questa pagina di Apple dove sono elencati gli errori più comuni.

Leave a comment

Cosa ne pensi?