Pala eolica

Può un’azienda operare non emettendo neanche un grammo di ossido di carbonio? Probabilmente no. Ma in un gioco di compensazioni può ridurre le emissioni su più fronti per equilibrare quelle prodotte. Quindi il saldo diventa zero.

Apple promette di raggiungere il saldo zero entro il 2030. Quindi il target è ridurre le emissioni entro i prossimi 10 anni. Questo non si intende per la sola società, le cui emissioni sono già compensate a zero, ma per tutta la sua filiera produttiva. Quindi l’obiettivo è coprire anche tutte le aziende partner.

Un obiettivo molto competitivo, che spingerà la società a rivedere i metodi con i quali produce i suoi dispositivi e alimenta i suoi servizi. Per tale motivo la società ha segnalato alcuni punti nella sua tabella di marcia:

  • La società ha creato il robot Dave che recupera le terre rare dai sensori Taptic Engine disassemblati dagli iPhone dal robot Daisy.
  • È stata attivata una collaborazione tra il laboratorio di Apple Material Recovery Lab in Texas e la Carnegie Mellon University. L’obiettivo è ottenere nuovi metodi per riciclare i materiali.
  • Utilizzare sempre di più materiali riciclati dai prodotti dismessi.
  • Nel 2019 la società ha ridotto le emissioni di 4,3 milioni di tonnellate di CO2. Negli ultimi 11 anni l’energia necessaria per fabbricare i suoi prodotti si è ridotta del 73%.
  • La società ha investito 100 milioni di $ nel Green Fund per accelerare la costruzione di infrastrutture per l’energia rinnovabile.
  • Ad oggi sono 92 le aziende partecipanti al Supplier Energy Efficiency Program che collaborano con Apple. Questo riduce le emissioni annue di 779.000 tonnellate.
  • La società ha aggiornato gli impianti elettrici di molti suoi edifici risparmiando 27 milioni di $ in energia.
  • 70 aziende partner di Apple usano 100% di energia rinnovabile, pari a 8 gigawatt. Una volta completata la copertura si risparmieranno 14,3 milioni di tonnellate di CO2 nell’aria, pari a 3 milioni di automobili.
  • La società sta costruendo impianti di energia pulita in Arizona, Oregon e Illinois per arrivare a 1 gigawatt.
  • La società costruirà una centrale di energia solare in Scandinavia e due impianti nelle Philippine e in Thailandia.
  • La società sta sviluppando il primo impianto di produzione di alluminio a impatto zero.
  • L’alluminio ad impatto zero è già usato nei MacBook Pro da 16”.
  • La società ha ridotto di 242.000 tonnellate di emissione di gas fluorurati. Questi gas sono prodotti durante la fabbricazione di alcuni elementi elettronici.
  • La società ha annunciato un fondo per investire in energia rinnovabile.
  • La società sta investendo nel Conservation International per nuovi progetti, come ripristinare la savana in Kenya o costruire foreste di mangrovie in Colombia.
  • Apple collabora con il Conservation Fund, il WWF e il Conservation International per proteggere 1 milioni di acri di foreste in Cina, USA, Colombia e Kenya.

Trovate il report completo dell’ecosostenibilità in Apple nel recente report aggiornato con i dati del 2019 in questa pagina.

Leave a comment

Cosa ne pensi?