Mobeewave

La rivoluzione dei pagamenti elettronici è iniziata già da qualche anno. Ormai gli ostacoli del passato stanno cadendo mano mano, come i dispositivi difficili da usare, le commissioni bancarie alte, la diffusione delle carte e così via.

Oggi basta molto poco per attrezzarsi per operare con un lettore POS e fornire ai propri clienti di pagare con i sistemi di pagamento elettronici. Negli USA, per esempio, ci sono sistemi come Square, mentre in Italia abbiamo SumpUp.

In futuro, però, potrebbe non essere necessario avere un dispositivo POS contactless a se stante. Si potrebbe usare semplicemente l’iPhone. Apple, come dichiara Bloomberg, ha acquistato Mobeewave.

Pare che l’acquisizione sia costata 100 milioni di $. L’azienda ha realizzato un sistema che usa il lettore NFC degli smartphone per tramutarli in lettori POS contactless.

Nel 2019 la società strinse un accordo con Samsung per attivare questo sistema negli smartphone della casa sud coreana. Samsung investì 20 milioni nella startup. L’acquisizione di Apple potrebbe relegare questa possibilità ai soli iPhone, sottraendo la tecnologia alla concorrenza.

In futuro, quindi, gli iPhone potrebbero essere usati con Apple Pay non solo per effettuare pagamenti, ma anche per riceverli. Basterà avvicinare l’iPhone del cliente al lettore NFC integrato nello smartphone ricevente per ricevere il pagamento, proprio come su un lettore POS contactless usuale.

Al momento ne Apple e ne Mobeewave hanno commentato la notizia.

Leave a comment

Cosa ne pensi?