falsi iPhone

Ormai mi sono posto come prerogativa non comprare mai un iPhone sugli annunci di Facebook o su eBay. Se proprio devo comprare dell’usato lo faccio al massimo presso persone che conosco o cerco sempre di comprare il nuovo su Amazon o negli Apple Store. Questo perché il pericolo di comprare dei telefoni falsi è sempre più frequente.

Nei siti cinesi, come Wish, ormai si possono comprare unità false a molto poco. Facendo una ricerca veloce vedo che un finto iPhone 11 Pro costa appena 74 €. Una volta comprato ci si ritrova con un falso telefono con Android con componenti di scarsa qualità.

Ma online è facile cadere nel tranello e credere che sia originale. Così chi compra si trova con un mattone invece di un vero iPhone. Sono truffe molto frequenti e anche Apple può esserne vittima.

Come riporta il sito svizzero SRF, infatti, alcune persone sono riuscite a gabbare la società di Cupertino tra Hong Kong e la Svizzera. Una madre e suo figlio, entrambi di origini cinesi, si facevano spedire iPhone falsi da Hong Kong per poi manometterne il codice IMEI con un apposito software.

Questi veniva aggiornato all’IMEI collegato ad alcune AppleCare. Quindi si recavano presso i vari Apple Store per chiedere un’unità sostitutiva e pagare solo la franchigia di 99 €. In pratica scambiavano gli iPhone falsi con iPhone veri.

Il trucco funzionava, tant’è vero che è stato applicato a ben 1000 iPhone per oltre 1 milione di € di danni. Dopo essere stati scoperti i due si sono giustificati dichiarando che erano all’oscuro che i telefoni fossero falsi, avendoli ricevuti da una persona da Hong Kong.

Ad uno dei due truffatori è stata commissionata una condanna a 4 anni e il ban dalla Svizzera, dove viveva da 20 anni. La condanna per la donna dovrebbe arrivare a giorni.

Leave a comment

Cosa ne pensi?