Apple Watch LTE
Apple Watch LTPO

C’è qualcuno che crede che sia stato inventato tutto ciò che c’era da inventare. Oppure semplicemente che tutte le cose semplici sono state ormai scoperte, quindi al massimo si possono provare ad inventare le cose complesse che richiedono una ricerca lunga e costosa.

Probabilmente questo assunto è completamente sbagliato. Sta di fatto che quando si scopre o inventa qualcosa, che ha richiesto uno sforzo umano e delle risorse, si tende a brevettare tutto. Solo con la scarsità si può mantenere il valore di qualcosa. Se l’invenzione è replicabile da tutti è difficilissimo venderla.

Capita che Apple arrivi a delle conclusioni e poi si scopre che qualcuno prima di lei era giunta alle stesse conclusioni, oppure ad alcune simili. Quindi si arriva alle lotte legali in tribunale per stabilire chi è arrivato prima.

Nel caso delle tecnologie 4G LTE integrate in alcuni modelli di Apple Watch, che così facendo fanno a meno della connessione dell’iPhone, PanOptis è sicura di aver brevettato prima di Apple. Il tribunale federale del Texas le ha dato ragione e ora Apple dovrà pagare ben 506 milioni di dollari.

Ringraziamo la giuria per il tempo che ci ha dedicato, ma siamo delusi dal verdetto e intendiamo fare appello. Azioni legali come questa da parte di aziende che accumulano brevetti semplicemente per molestare l’industria servono solo a soffocare l’innovazione e danneggiare i consumatori.

Apple

Ha dichiarato Apple in una nota. Lo scorso febbraio la stessa azienda aveva fatto causa a Huawei ottenendo 13,2 milioni di $. Ora Apple farà appello per dimostrare che in realtà i brevetti non solo collegati a quelli di PanOptis.

Leave a comment

Cosa ne pensi?