Il telefono serve per gestire le telefonate. Questa vecchia e superata assunzione deriva dal fatto che i cellulari di una volta usavano solo la rete GSM. Questa aveva una banda così misera da consentire di scambiare appena un flusso audio. Grazie ai protocolli recenti, come il 4G LTE e a breve l’arrivo del 5G, la banda è così elevata da permettere un flusso in alta qualità di contenuti molto pesanti.

Per questo motivo hanno inventato il VoLTE, che significa Voice Over LTE, vale a dire l’uso delle reti veloci 4G LTE per far viaggiare la voce. Visto che la banda è molto più larga, si può usare una frequenza molto maggiore per una qualità audio superiore.

La differenza qualitativa è la stessa che trovate effettuando una classica chiamata cellulare, dove si ode la famosa voce tipica della cornetta telefonica, e una telefonata con FaceTime dove l’audio è molto più chiaro.

Per usare la tecnologia VoLTE in automatico, c’è bisogno che l’operatore telefonico la supporti, che lo smartphone la integri e che sia il mittente che il destinatario abbiano entrambi i requisiti, quindi operatore e smartphone compatibile.

Al momento questa tecnologia funziona in tutti i moderni smartphone in vendita ed è supportata da un po’ tutti gli operatori italiani. Al momento solo Iliad non ha ancora il sistema attivo, ma dovrebbe arrivare a breve.

Per sapere se il vostro iPhone è abilitato basta andare in Impostazioni > Cellulare > Opzioni dati cellulare > Voce e dati e vedere se oltre alle connessioni LTE, c’è la spunta alla voce VoLTE. Se questa è attiva significa che siete abilitati per effettuare chiamate ad alta qualità.

Per provarla basta trovare un amico o parente con la stessa opzione attiva e chiamarlo. Noterete una qualità audio superiore rispetto alla classica telefonata telefonica. Ricordate che serve avere la copertura della rete LTE.

Leave a comment

Cosa ne pensi?