SmemoApp
SmemoApp

Chi andava a scuola prima dell’arrivo degli smartphone sa benissimo quanto fosse importante il diario scolastico. Questa sorta di li bricino non custodiva solo i compiti per casa, ma diventava nel tempo un raccoglitore di dediche da parte dei compagni di classe, appunti, note, adesivi e molto altro.

Il più usato è sicuramente Smemoranda. Un diario nato nel 1979 e molto usato ancora oggi. Al centro del suo successo c’è la cura degli spazi per le note, ma anche l’integrazione di vignette, battute, disegni, foto e altro che rendono l’uso del diario scolastico, spesso associato a qualcosa di doloroso (come i compiti per casa), molto più divertente.

Visto che ormai gli smartphone sono diffusi tra tutti gli studenti, ecco l’idea di SmemoApp. In realtà chi ha buona memoria ricorda che quest’app esisteva già nel 2013. Ora però è stata rifatta daccapo, tanto che il versioning è partito dalla 1.0.

Con SmemoApp si possono segnare gli orari delle lezioni, prendere nota dei voti, creare gruppi di amici, prendere appunti e condividerli, registrare le lezioni, scattare foto o registrare video e ricevere info dal mondo del cinema, serie TV, musica, videogame, sport e altro.

Visto che si può sfruttare le potenzialità del web, SmemoApp diventa un diario in grado di cambiare con il tempo, per fornire contenuti sempre nuovi. L’azienda ha stretto accordi con molte società, come Libraccio, Bao Publishing, H-Farm, Podcastory e così via per riempire l’app di contenuti.

L’app è ottimizzata per iPhone, niente iPad, e pesa 47,5 MB. Si scarica gratuitamente dall’App Store.

Join the Conversation

2 Comments

Leave a comment

Cosa ne pensi?