C’è ancora molto scetticismo sulla crescita del mercato dei videogame in cloud. Al momento, infatti, le ricerche di mercato dichiarano che abbonamenti come Apple Arcade non hanno un bacino di utenti molto elevato. Questo tipo di business model, che richiedono di pagare un abbonamento mensile per accedere ad un catalogo, riguarderà una fetta di mercato di second’ordine.

Probabilmente la crescita si avrà sul lungo periodo. Oltre i prossimi 5 anni. Sta di fatto che molte aziende stanno investendo nel settore, tra cui recentemente si è aggiunta Amazon.

La società di Seattle ha annunciato che il suo servizio di streaming in cloud si chiamerà Luna. Un nome italiano utilizzato anche all’estero, sviluppato utilizzando l’altrettanto nome in codice in italiano Tempo.

La piattaforma Amazon Luna sarà accessibile via browser e con app dedicate su PC, Mac, Fire TV e Android. Al momento niente iOS per non pagare il 30% di commissioni ad Apple.

Il piano base costerà 5,99 $ al mese, ma il prezzo potrebbe salire dopo il periodo promozionale. Il sistema prevede di usare fino a 2 dispositivi contemporaneamente, con uno streaming in 4K a 60 fps. Ovviamente tutto sarà servito dai server AWS di Amazon.

Al lancio, come è avvenuto in Apple Arcade, Amazon prevede almeno 100 videogame. Al momento abbiamo alcuni titoli: Resident Evil 7, Control, Panzer Dragoon, A Plague Tale: Innocence, The Surge 2, Yooka-Laylee, GRID, Abzu e Brothers: A Tale of Two Sons.

Gli utenti potranno ordinare il Luna Controller su Amazon per 49,99 $. Un accessorio che servirà a giocare e che prevede l’interazione su Twitch. Al momento il servizio di videogame in cloud di Amazon è in prova presso alcuni tester. Dovrebbe essere attivato per tutti il mese prossimo.

Leave a comment

Cosa ne pensi?