Alcuni mesi fa vi avevo parlato dei vari sistemi che il Governo ha messo in campo per rendere l’Italia cashless, vale a dire non dipendente dal denaro contante. Tra questi c’è il cashback di Stato. Vale a dire che lo Stato ci darà indietro del denaro che spendiamo con le carte di credito e debito.

A tal proposito ci sono stati degli sviluppi. Il sistema doveva partire il primo dicembre. C’è stato uno slittamento all’8 dicembre, ma con una gradevole contropartita. Ci sarà un extra bonus per Natale.

Il cashback ordinario prevede fino a 150 € di rimborsi su una spesa di 1.500 € ogni 6 mesi. In questi 6 mesi dobbiamo aver speso 1.500 € con un numero di operazioni non inferiori a 50. L’obiettivo è spingere a usare le carte anche per piccoli importi. Vi ricordo che sotto i 5 € i commercianti non pagano commissioni. Cifra che si sta provando a portare a 25 €.

Valgono solo gli acquisti fatti nei negozi. Non valgono gli acquisti online. La misura serve a rimettere in moto gli acquisti sull’economia locale e non favorire i giganti della rete, come Amazon.

Il bonus di Natale, invece, prevede un ulteriore 150 € di rimborso, al di fuori dei 150 € semestrali, per gli acquisti che si fanno nel mese di dicembre. Si tratta di un tetto massimo, non dovete per forza raggiungerlo tutto. Vi saranno rimborsati il 10% degli acquisti fatti nei negozi e pagati con la carta, ma dovrete effettuare almeno 10 acquisti a dicembre a partire dall’8 dicembre.

Ma come arrivare preparati per usufruire del cashback di Stato? Il sistema non sarà automatico su tutta la popolazione italiana. Dovrete proattivamente diventare compatibili con il sistema.

Quello che vi serve è un’utenza SPID e l’app Io.app. Sono oltre 13 milioni gli italiani in possesso dell’utenza SPID. Se non ce l’avete vi rimando al sito ufficiale con tutte le istruzioni.

L’app Io.app la si scarica dall’App Store. A breve entrando nell’app Io ed effettuando la login con lo SPID si troverà la scheda da compilare per il cashback. Qui bisognerà inserire i dati di tutte le carte che si utilizzano per i pagamenti e il proprio codice IBAN. Verrà generato anche un codice QR da mostrare al negoziante per partecipare alla lotteria degli scontrini.

Il bonus natalizio fino a 150 € sarà pagato a gennaio. Il bonus semestrale invece dovrebbe essere pagato a luglio 2021 se si raggiungeranno almeno 50 transazioni. Vi ricordo che esiste anche un mega bonus di 3.000 € che sarà consegnato ai cittadini che faranno il maggior numero di transazioni durante l’anno.

Join the Conversation

2 Comments

  1. Grazie, c’è qualche link che mostra sia passato il fatto che sotto 5 euro gli esercenti non pagano commissioni? Vorrei mostrarlo ad ogni negoziante ..

Leave a comment

Cosa ne pensi?