L’app Lisa usata dagli ingegneri di Apple
L’app Lisa usata dagli ingegneri di Apple

I prodotti di Apple, come tutti quelli realizzati a regola d’arte, sono soggetti a un lungo processo prima di vedere la fase di vendita. Sono frutto di wireframe, prototipi, processi interattivi, fino ad arrivare al MVP (minimum viable product) e così via.

Quello che vedete in queste immagini è proprio un MVP, vale a dire un’unità munita di funzioni basilari per validare il prodotto. Nello specifico è un Apple Watch. Non sappiamo di quale generazione sia, ma osservando la grafica non sembra il primo modello.

L’unità è stata inviata a un ingegnere di Apple per i test. Interessante vedere come il tutto è stato confezionato in una scatola, dalla grandezza di un pacchetto di sigarette, dove la società ha posto un’etichetta di avviso.

CONFIDENZIALE
questo prodotto è classificato come Apple Confidential e progettato come programma di sicurezza “Ultra”.

In pratica un invito a nozze. Come dire “attenzione questa scatola contiene un segreto importantissimo, non aprire”. Chiunque di noi probabilmente avrebbe aperto la scatola. L’ingegnere in questione, seppur nell’anonimato, non si è fatto remore nel registrare tutto in un video.

L’Apple Watch prototipo contiene un’app chiamata Lisa, molto probabilmente in onore del famoso modello di Mac (che poi era ispirato da Lisa, la figlia di Steve Jobs). In questo caso l’icona è Lisa Simpson. Una volta aperta quell’app si accede a una serie di funzioni per effettuare i test. Funzioni non accessibili dagli utenti.

Interessante è vedere anche la copertura in plastica nera e anonima dell’hardware. Un modo per dire che il design finale del prodotto non è stato deciso oppure, se deciso, non è stato rivelato di proposito all’ingegnere. Considerando la “fedeltà” dello stesso si capiscono anche le remore di Apple.

Leave a comment

Cosa ne pensi?