Il sistema BlastDoor
Il sistema BlastDoor

Spesso si hanno delle remore nell’aggiornare all’ultima versione del sistema operativo. Iniziano a bussare alla porta paure come problemi di compatibilità, consumo eccessivo di risorse, rallentamenti del sistema operativo e così via. Paure quasi sempre infondate.

La verità è che aggiornare all’ultima versione mette al riparo da bug e spesso da problemi di sicurezza. Se state usando un sistema operativo molto vecchio sappiate che gli hacker hanno tutta la documentazione online per bucarvelo. I sistemi più recenti hanno invece delle patch a quelle falle.

Per esempio a volte si è sentito parlare di attacchi mirati ai telefoni mediante l’uso di SMS malevoli. Un eseguibile nascosto dietro un’immagine o un video. A tal proposito Apple ha integrato un sistema più sicuro con iOS 14. Lo ha scoperto Samuel Groß, ricercatore per il Project Zero di Google.

Il sistema messo a punto da Apple si chiama BlastDoor e consiste in una sandbox da usare con iMessage. Se arriva un codice o un eseguibile via messaggio questi non può accedere direttamente al kernel, ma viene rinchiuso in un ambiente a parte dove non può fare danni.

Quindi se si riceverà un attacco via messaggi questi non potranno danneggiare il sistema direttamente, rendendo il tutto più sicuro. Si tratta di un nuovo sistema che Apple ha integrato in iOS 14 e di cui non aveva dato notizia. Probabilmente la società ne ha preparati tanti altri per rendere iOS sempre più sicuro.

Join the Conversation

1 Comment

Leave a comment

Cosa ne pensi?