Le aziende che pagano più royalties all'industria musicale USA
Le aziende che pagano più royalties all’industria musicale USA

Apple ha sempre ricoperto un ruolo essenziale nel settore musicale. La sua rivoluzione disruptive di iTunes, con la vendita digitale dei singoli brani, aveva praticamente monopolizzato il settore. Ora con lo streaming musicale, in cui Spotify è leader, Apple tenta di recuperare il terreno perso.

E pare lo stia anche facendo bene. Complice l’elevata distribuzione di dispositivi, Apple pare sia leader di settore negli Stati Uniti. Questo è quanto indicano i dati. Se consideriamo la tabella condivisa da MLC (Mechanical Licensing Collective), una sorta di SIAE americana, vediamo che Apple è l’azienda che ha pagato più royalties sulla musica digitale a febbraio 2021.

Su un totale di 424,4 milioni di $, Apple ha corrisposto 163,3 milioni. Spotify, che si posiziona al secondo posto, ne ha pagato 152,2 milioni e Amazon al terzo posto appena 42,7 milioni.

Quindi se traduciamo quelle royalties in brani ascoltati in streaming vediamo che Apple Music è il servizio più usato, seguito da Spotify, Amazon Music, Google Play Music, Pandora, SoundCloud e Tidal.

Leave a comment

Cosa ne pensi?