L'interno di un aeroporto sulle mappe di Apple
L’interno di un aeroporto sulle mappe di Apple

Vi chiedete mai come si viveva prima dell’avvento delle mappe e GPS negli smartphone? Come si arrivava a un punto A ad un punto B senza indicazioni? Probabilmente bisognava studiare i tragitti e chiedere informazioni ai passanti.

Le mappe e il GPS, presenti già dal primo iPhone del 2007, sono molto utili per non perdersi. Ma se queste possono essere utili negli ambienti aperti, potrebbero esserlo anche in quelli chiusi? Per esempio potremmo aver bisogno di trovare un punto preciso posto in un grosso edificio, come un centro commerciale o un aeroporto.

A tal proposito Apple ha realizzato il formato IMDF (Indoor Mapping Data Format). Si tratta di un framework che consente di disegnare mappe di interni. Si disegnano gli spazi e si assegna loro una partenza, tutto questo con l’ausilio del codice che consente di creare la struttura dell’edificio.

Se vi affascina l’argomento trovate una bella spiegazione e del materiale, video e testuale, in questa pagina. In questa pagina, invece, troverete la documentazione relativa al codice.

La notizia è che l’OGC (Open Geospatial Consortium) ha reso il formato IMDF uno standard. Quindi si può utilizzare su varie piattaforme per costruire mappe di interni. Questo potrebbero portare a un aumento del numero di mappe da interni leggibili dall’app Mappe di Apple, grazie all’apporto degli sviluppatori.

Leave a comment

Cosa ne pensi?