C’è da dire che Apple ha provato questo approccio già nel 2016, integrando un’app chiamata TV appunto nelle Apple TV. In Italia arrivò nel 2019. Si tratta di un’app unica per integrare diversi servizi di streaming e avere un palinsesto unico.

Dallo scorso gennaio anche Fire TV di Amazon lo propone. Il vantaggio sta nel fatto che l’app di Amazon non è presente solo negli iPhone, iPad e Apple TV, ma ben in 600 dispositivi diversi. Quindi la possibilità di avere il proprio catalogo in tutti i dispositivi aumenta considerevolmente.

Il servizio si chiama Prime Video Channels e si integra nell’app di Amazon Prime Video. Ma come funziona?

In pratica oltre a poter usufruire dei contenuti di Prime Video, gratuiti per gli iscritti al programma Prime di Amazon, si possono integrare anche servizi di terzi. Tra questi abbiamo:

  • StarzPlay
  • Full Moon TV
  • Raro Video
  • MUBI
  • Infinity
  • Noggin
  • Midnight Factory
  • ShortsTV
  • Qello
  • Mezzo
  • Juventus TV
  • History Play

Vi suggerisco di dare un’occhiata perché ognuno di questi canali offre un periodo di prova gratuita. Trovate tutto nella pagina ufficiale.

Leave a comment

Cosa ne pensi?