I feedback per le app sono fondamentali. Consentono di avere un’idea qualitativa sul funzionamento delle app prima di scaricarle o comprarle. È importante per un’app averne tante, meglio se positive e utili. Anche perché i feedback influiscono sulla posizione in classifica.

Ed è proprio questo uno dei motivi per il quale alcuni sviluppatori decidono di prendere delle scorciatoie. Comprano finte recensioni per spingere gli utenti a scaricare e scalare le classifiche.

A tal proposito un team di ricercatori ha provato a quantificare il problema nell’App Store. Applicando un metodo scientifico, hanno estratto i dati e verificato quali fossero false.

Il primo dato è la scoperta di 43 aziende in grado di fornire questo tipo di servizi. Utilizzando GoLang e le API di iTunes hanno estratto un archivio di dati su 1,43 milioni di app dallo store USA dal peso di 36,58 GB.

Ci sono 207,8 milioni di feedback nell’App Store, di cui 67,7 milioni sono testuali. Ci sono 25,3 milioni di persone che hanno lasciato almeno una recensione e in media tutti ne hanno lasciate almeno 2,47.

La cosa impressionante è il fatto che il 35,5% dei feedback nell’App Store, vale a dire 22,2 milioni, possono essere classificate come fake. Di queste il 50% sono per le app di videogame, seguite da quelle per registrare video e quelle per il settore educativo.

Utilizzando uno strumento che ne analizza il contenuto, il 61% sembra essere scritto da persone in carne e ossa e solo una parte sembrano state create da un generatore automatico. Forse è questo il motivo per il quale Apple non riesce a scovarle. Sempre secondo la ricerca, infatti, nonostante le app che fanno uso di recensioni false siano bannate, solo il 7% di queste sarebbe scovato dalla società di Cupertino.

Se volete approfondire tutto il lavoro effettuato trovate la ricerca completa in questo sito.

Leave a comment

Cosa ne pensi?