Optimus Prime di Hasbro e Robison Robotics
Optimus Prime di Hasbro e Robison Robotics

Se negli anni ‘80 avessero creato un giocattolo del genere, credo che tutte le altre aziende di giocattoli avrebbero issato bandiera bianca. Il modello di Optimus Prime di Hasbro, celebre robot trasformabile, nato in collaborazione con la Robosen Robotics, è una pietra miliare nel settore.

Il robot è alto 50 centimetri e riesce a trasformarsi da solo. Questo significa che passa da TIR a robot senza che l’utente debba muovere a mano parti meccaniche, piegare componenti e altro.

Il robot si trasforma da solo, si alza e può fare molto altro. Grazie a un’app per smartphone, infatti, può essere programmato per fare molto: parlare con la voce dell’utente, far finta di sparare, camminare e così via.

Per realizzarlo sono stati usati 5.000 componenti, 60 microchip e 27 servo motori. Questo consentono al robot di muoversi, piegarsi e gestire le istruzioni ricevuti dall’app. Trasformato in TIR può essere gestito con l’iPhone come una macchina telecomandata.

C’è anche il supporto dei comandi vocali per gestirlo con la voce, ma al momento non sappiamo se solo in lingua inglese.

Optimus Prime farà parte della linea Hasbro Pulse e sarà disponibile per la fine dell’anno per 699 dollari.

Leave a comment

Cosa ne pensi?