Lo Stereo Spaziale di iOS 15
Lo Stereo Spaziale di iOS 15

Apple sta pubblicizzando molto l’audio spaziale, una tecnologia che consente di aumentare il coinvolgimento audio mediante la compressione Dolby ATMOS. La società lo ha definito al pari dell’arrivo dell’HD nelle TV. In effetti lo spatial audio è molto più coinvolgente.

Per usarlo, però, c’è bisogno dell’uso di dispositivi compatibili con questa tecnologia, come le AirPods Pro o le AirPods Max. Inoltre bisogna utilizzare dei servizi che hanno implementato il sistema, come Apple TV+ (per alcuni contenuti) e Apple Music. Quest’ultimo di recente è stato aggiornato con i primi contenuti con supporto all’audio spaziale.

Ma per i brani non ottimizzati ancora per l’audio spaziale? In questo caso entra in gioco un’altra tecnologia che sarà disponibile per tutti con iOS 15. Si tratta dello stereo spaziale, o spatialise stereo.

Si tratta di una sorta di simulazione digitale dell’audio spaziale mediante l’applicazione di algoritmi. Il sistema messo a punto di Apple gioca su una equalizzazione dinamica per poter arricchire un audio normale e renderlo più avvolgente.

Lo stereo spaziale funziona con tutte le app che usano il player nativo di Apple. Per esempio l’ho provato con Spotify e funziona con tutti i brani. Per attivarlo basta avviare la riproduzione di un brano, aprire il Centro di Controllo con uno swipe verso il basso sull’angolo destro dello smartphone e tener premuto sull’indicatore del livello dell’audio.

In basso si vedranno apparire due toggle, cioè due pulsanti. Il primo fa riferimento alla cancellazione del suono, mentre l’altro allo stereo spaziale. Potrete disattivare questa opzione quando volete. Non funziona con le app che usano un player proprietario come quella di YouTube.

Leave a comment

Cosa ne pensi?