panno pulizia Apple

Nelle ultime ore leggo di molte ironie riguardanti il panno di pulizia dei display e dei prodotti Apple. La società della mela morsicata ha bisogno addirittura di creare un panno di pulizia? Soprattutto chiedere 25 € per averlo?

Bene, vi dico che dal punto di vista economico ha tutto molto senso e probabilmente, anche se non avremo mai numeri ufficiali a supporto, avrà anche un discreto successo. Il motivo è molto semplice: soddisfa un bisogno.

Come un qualsiasi esperto di prodotto sa, infatti, il prodotto migliore è quello in grado di risolvere una necessità, un bisogno. E credetemi, sono molte le persone che non sanno come pulire i display dei loro Mac.

Apple qualche tempo fa ha dato anche delle indicazioni in merito, come l’uso dell’alcool isopropilico. Avere un panno ufficiale, originale e approvato da Apple risolve il dubbio su cosa utilizzare per pulire gli schermi.

Si ha la certezza che quel modello lì, pensato proprio da Apple, funzioni. In fondo non è semplice microfibra. Utilizza una trama di materiale (di cui Apple non svela la natura) non abrasivo. Come indica la società:

Pulisce in modo sicuro ed efficace tutti i tipi di display Apple, ed è perfetto anche per il vetro con nano-texture.

È quel “sicuro ed efficace” a vale i 25 € del prezzo di vendita, perché sono molto meno di uno schermo graffiato da un panno da 50 centesimi cosparso di sostanze strane.

Lo trovate nel sito di Apple o su Amazon.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?