Apple I con dei numeri scritti a mano
Apple I con dei numeri scritti a mano

L’Apple I è il primo modello di computer venduto da Apple. Credo che conoscete la storia: Steve Jobs e Steve Wozniak unirono le forze economiche per realizzare 200 unità di Apple I che il negozio di elettronica Byte Shop decise di ordinare. In realtà c’era anche Ronald Wayne, ma appena sentì che c’erano soldi da sborsare, il terzo socio fondatore di Apple se ne andò via.

Per comprare i materiali necessari per fabbricare i 200 computer disegnati da Wozniak, Steve Jobs vendette il suo furgoncino, mentre Woz la sua preziosa calcolatrice HP. Il risultato furono 200 Apple I forniti a Byte Shop in due batch da 100 computer.

Oggi ognuno di quei computer vale anche oltre 600.000 $. Il sito Apple1registry dal 2010 cerca di censire tutte le unità ancora in circolazione. Pare ne esistano solo 82. Alcune di queste hanno un elemento molto strano: un codice scritto a mano sulla scheda stessa.

Ma perché su alcuni Apple I appare un codice scritto a mano e su altri quel codice è assente? Il curatore di Apple1registry, Achim Baqué, si è posto questa domanda per moltissimo tempo e finalmente ora ha la soluzione del mistero.

La sua ricerca della verità è iniziata nel 2015. L’uomo ha iniziato a chiedere in giro chi avesse scritto quelle cifre sulle schede. Nel tempo raccolse diverso materiale, arrivando a chiedere del codice a Steve Wozniak che non ha saputo dirgli chi avesse scritto quei numeri. Neanche Daniel Kottke, amico di Steve Jobs e primo dipendente di Apple ha saputo dire chi avesse scritto il codice.

Così per risolvere il mistero, Achim Baqué ha chiesto aiuto alla Professional Sports Authenticator: una società specializzata nell’autenticare oggetti da collezione. Partito dalla Germania verso Los Angels, portando con se due Apple I e moltissimo materiale, Baqué ha ricevuto un responso dopo 2 mesi di studio dei reperti.

Quei numeri furono scritti da Steve Jobs. La calligrafia, come ha autenticato l’esperto forense, è quella di Steve Jobs. La serie numerica scritta a mano sulle prime 80 schede del primo batch di Apple I fabbricati. Probabilmente Jobs voleva semplicemente tenere traccia di quanti ne fossero stati fabbricati.

Di questi 80 Apple I con il codice scritto a mano da Steve Jobs, al momento ne esistono solo 29. Quindi questi computer hanno ancora più valore rispetto gli altri Apple I, perché è come fossero stati firmati a mano dallo stesso Steve Jobs.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?