schermo MacBook Pro rotto
Un MacBook Pro trasformato in Mac mini

Vi serve un computer, volete un Mac ma non avete abbastanza budget. Che fare? Oppure avete un MacBook Pro con lo schermo rotto, buttarlo via e comprare un altro oppure tentare di recuperarlo? Sono alcune delle situazioni in cui potreste trovarvi ora o in futuro. Situazioni che molte persone stanno affrontando trasformando il loro MacBook Pro con schermo rotto in Mac mini. Ma come?

La verità è che per le operazioni quotidiane, se i software fossero multi piattaforma e compatibili, ci basterebbe un iPad per fare tutto.

Se ci pensiamo, a fronte di processori con sempre più core e capacità grafiche, quotidianamente ci troviamo a utilizzare solo una piccola percentuale del potenziale massimo. La verità è che per le operazioni quotidiane, se i software fossero multi piattaforma e compatibili, ci basterebbe un iPad per fare tutto.

Il brevetto di un Mac integrato nella tastiera
Il brevetto di un Mac integrato nella tastiera

Quindi perché correre ogni anno alla ricerca di un portatile più potente? Non ha molto senso. Se si possiede un budget basso varrebbe la pena comprare un MacBook con schermo rotto per poche centinaia di euro e trasformarlo in una sorta di Commodore 64, vale a dire una tastiera con computer integrato.

Anche se Apple pare stia lavorando a un Mac mini con questo form factor, come si è visto in alcuni brevetti, non è detto che un computer del genere arrivi in tempi brevi. Tanto vale spendere pochissimo e crearcelo da solo. Basta avere un MacBook con schermo rotto. Va bene anche se datato.

Perché recuperare un MacBook con schermo rotto e trasformarlo in Commodore 64

Avere un MacBook Pro o Air con schermo rotto è un dramma. Se non avete sottoscritto un’AppleCare+ la riparazione vi costerà tra i 599 € e i 799 €. Quindi una persona che si ritrova con un portatile fuori garanzia, visto che su Amazon si può acquistare un MacBook Air nuovo con chip M1 per 999 €, arriva a una conclusione molto semplice: tanto vale spendere 200 € in più e ottenere un computer completamente nuovo.

Quindi il MacBook rotto vede prendere facilmente la via della discarica. Un vero peccato considerando che tutto sommato l’unica cosa a non funzionare è lo schermo. All’interno c’è un computer perfettamente funzionante.

Se vi fate un giro nei siti dell’usato, come eBay, scoprirete che sono disponibili molti MacBook con schermo rotto venduti a pochissimo. Dispositivi che è possibile recuperare: basta staccare lo schermo e attaccare un display esterno.

Questo consente di usare il computer come fosse un Mac mini. Una soluzione che tutto sommato è anche migliore di un Mac mini perché si ottiene in più una tastiera, un trackpad e anche degli speaker.

Come staccare il display dal MacBook

Fortunatamente un MacBook collegato a uno schermo esterno si comporta come un qualsiasi Mac. È anche possibile abbassare lo schermo sulla tastiera per chiuderlo e usarlo come un Mac mini. Questo anche se ne abbiamo uno con uno schermo perfettamente funzionante. Su Amazon trovate anche tanti stand per usarlo elegantemente in questa modalità.

Se vi fate un giro su YouTube troverete moltissimi tutorial che spiegano come staccare lo schermo dai MacBook Pro e altri modelli. Basta seguire uno di questi tutorial e fermarvi alle fasi che spiegano come staccare lo schermo, per poi chiudere il coperchio del computer. Di solito i tutorial proseguono spiegando come sostituire il display.

Il tutto sta nell’avere gli strumenti giusti, come gli strumenti ufficiali di iFixIt, per staccare la batteria, svitare le viti giuste e staccare i cavetti giusti. Una volta che il display è libero e in sicurezza, si può richiudere il computer ricollegando la batteria, per poi attaccare uno schermo esterno alla porta Thunderbolt, Mini DisplayPort o altre uscite compatibili.

Dare una seconda vita ai MacBook Pro e Air non è solo una scelta sensata per il portafogli, ma è utile anche per ridurre l’impatto dei rifiuti elettronici nell’ambiente. Una soluzione sensata e intelligente a cui dovremmo rivolgerci più spesso.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?