La modalità di isolamento di iOS 16
La modalità di isolamento di iOS 16

Il vostro iPhone è vittima di un attacco hacker mirato? I servizi segreti di uno stato canaglia stanno cercando di accedere ai vostri dati? Avete paura di essere spiati? Apple ha appena rilasciato la nuova modalità di isolamento (o Lockdown Mode) nella beta 3 di iOS 16.

Ma in che cosa consiste? A differenza di quello che potrebbe far intendere il nome usato nella versione inglese, non c’entra nulla la pandemia. La modalità di isolamento serve a chiudere tutti i boccaporti dell’iPhone e immergerlo in un profondo mare di privacy nell’attesa che l’attacco finisca.

Come indica la stessa società nella nuova sezione che si trova, ripeto sempre nella beta 3 di iOS 16, in Impostazioni > Privacy e sicurezza > Modalità di isolamento:

La modalità Lockdown è una protezione estrema e opzionale che dovrebbe essere utilizzata solo se ritieni di essere personalmente preso di mira da un attacco informatico altamente sofisticato. La maggior parte delle persone non è mai presa di mira da attacchi di questa natura.

Quando iPhone è in modalità Lockdown, non funzionerà come in genere. App, siti web e funzionalità saranno strettamente limitati per motivi di sicurezza e alcune esperienze non saranno completamente disponibili.

La società avrebbe integrato questa nuova modalità per attacchi come quello che hanno riguardato il malware Pegasus, che ha preso come bersaglio giornalisti e attivisti.

Un nuovo strumento di difesa per evitare che gli attacchi vadano a buon fine. Ma cosa succede se si attiva la modalità di isolamento? La società lo spiega nello step seguente:

  • Messaggi: viene bloccata la maggior parte degli allegati che non sono immagini. Alcune funzioni, come l’anteprima dei link, sono disabilitate.
  • Navigazione web: alcune tecnologie web complesse, come la compilazione JavaScript JIT (just-in-time), sono disabilitate a meno che l’utente non escluda un sito affidabile dalla modalità di isolamento.
  • Servizi Apple: inviti e richieste di servizi in entrata, incluse le chiamate FaceTime, sono bloccati se l’utente non ha inviato precedentemente una chiamata o una richiesta alla persona da cui provengono.
  • Le connessioni via cavo a computer o accessori sono bloccate quando l’iPhone è bloccato.
  • Non è possibile installare profili di configurazione, e il dispositivo non può essere registrato in un sistema di gestione dei dispositivi mobili (Mobile Device Management, MDM), quando la modalità di isolamento è attiva.

La modalità di isolamento non sarà disponibile solo in iOS 16, ma anche iPadOS 16 e macOS Ventura.

A tutto questo la società ha confermato un finanziamento di 10 milioni di $ ad aziende impegnate nella ricerca di falle nei suoi sistemi operativi, al fine di trovare bug di sicurezza e rimediare il prima possibile. Il piano si chiama Dignity and Justice Fund.

Inoltre chi riuscirà a bucare la modalità di isolamento avrà il doppio del premio massimo del programma Security Bounty, vale a dire ben 2 milioni di $.

Leave a comment

Cosa ne pensi?