Barcelona, il social network di Instagram
Barcelona, il social network di Instagram

È come se Instagram avesse deciso di entrare in campo con un toro da corrida. Non per combattere, ma per mandare un messaggio chiaro e inequivocabile: “Siamo qui per giocare, e intendiamo vincere“. Questo è il messaggio che sembra emergere dal recente annuncio di Instagram di lanciare un nuovo social network chiamato “Barcelona“, che mira a sfidare direttamente Twitter nel suo stesso gioco.

Il progetto Barcelona, che una volta era nascosto nei cassetti più segreti del quartier generale di Instagram a Menlo Park con il nome in codice “P92”, è ora stato svelato al mondo. E il messaggio che porta con sé è tanto audace quanto il toro da corrida: Instagram intende rivoluzionare il modo in cui interagiamo sui social media.

Barcelona, come Mastodon, ma con un tocco Instagram

La soluzione individuata da Instagram per il suo nuovo social network è quella di un sistema decentralizzato, simile a Mastodon. Tuttavia, a differenza di Mastodon, che è nato con uno spirito pionieristico e indipendente, Barcelona è il prodotto di una delle più grandi aziende di Big Tech che sembra non aver preso in considerazione le condizioni che hanno portato al successo di Mastodon.

Mastodon, infatti, ha avuto successo grazie alla sua natura decentralizzata, con una community di 5 milioni di utenti collegati da 12 mila server indipendenti. Il suo fondatore, Eugen Rochko, ha persino rifiutato gli investimenti provenienti dalla Silicon Valley, mantenendo la piattaforma libera e indipendente. Questo spirito di indipendenza è ben espresso dal claim che campeggia su una delle homepage di Mastodon in italiano: “social networking che non è in vendita“.

Barcelona, d’altra parte, è un progetto di Meta. L’obiettivo di Meta con Barcellona è di creare una nuova alternativa a Twitter, ma con una differenza fondamentale: Barcelona sarà basato principalmente sul testo, con un limite di 500 caratteri per ciascuna interazione.

Un nuovo social network per un nuovo mondo

Il lancio di Barcelona da parte di Instagram è un segnale di un cambiamento più ampio nel mondo dei social media. Con l’ascesa di piattaforme decentralizzate come Mastodon, c’è una crescente domanda di social media che offrono maggiore controllo agli utenti e meno interferenze da parte delle grandi aziende.

Tuttavia, la domanda che rimane è: può un’azienda come Instagram, che è al centro del capitalismo digitale, offrire un servizio che è intrinsecamente decentralizzato e indipendente? È possibile creare un social network che combina il meglio di entrambi i mondi: la facilità d’uso e la popolarità di Instagram, con la libertà e l’indipendenza di Mastodon?

Solo il tempo dirà se l’esperimento di Instagram riuscirà a realizzare questa visione.

In conclusione

Instagram sta cercando di sfruttare il crescente interesse per le piattaforme social decentralizzate con il lancio del suo nuovo progetto, “Barcelona”.

L’aspirazione di Instagram di fondere la facilità d’uso e la popolarità della propria piattaforma con l’indipendenza di Mastodon rappresenta una sfida non da poco. Barcelona dovrà riuscire a mantenere un equilibrio tra il controllo dell’azienda madre Meta e l’offerta di libertà e indipendenza agli utenti.

Potrebbe essere il segnale di un nuovo inizio nel mondo dei social media, dove le piattaforme decentralizzate possono esistere e prosperare sotto l’ombrello delle Big Tech. Oppure, potrebbe dimostrarsi un tentativo fallito di catturare l’essenza di Mastodon all’interno di una struttura corporativa centralizzata.

Il futuro di Barcelona sarà determinato dalla sua capacità di rispettare le aspettative degli utenti e di offrire una valida alternativa a Twitter.

Leave a comment

Cosa ne pensi?