iPhone in Corea del Nord

Quando mi capitava di viaggiare all’estero, dopo i primi anni di lancio dell’iPhone, mi incuriosivo nel vedere il numero di iPhone nelle mani delle persone, anche perché in Italia se ne vedevano molto pochi. La diffusione di iPhone è un fenomeno globale, con una popolarità che si estende ben oltre i confini nazionali. Tuttavia, in alcuni paesi, come la Corea del Nord, la penetrazione dell’iPhone è sorprendentemente alta, nonostante le restrizioni legali sull’importazione di iPhone e il rigido controllo del governo sulla tecnologia e l’informazione.

Il nostro Paese si è sempre scontrato con il potere di acquisto degli stipendi e il prezzo crescente dello smartphone di Apple. Quindi non sorprende vedere il 29,31% di penetrazione dell’iPhone in Italia contro il 70,22% di Android. Quest’ultimo innegabilmente si trova in smartphone nettamente più a buon mercato.

La penetrazione dell’iPhone, che si riferisce alla percentuale di persone in un determinato paese o regione che possiedono e utilizzano un iPhone, può fornire informazioni preziose su vari aspetti, come le tendenze del mercato dei dispositivi mobili, le preferenze dei consumatori e il livello di accesso alla tecnologia in diverse parti del mondo.

La sua diffusione quindi varia notevolmente da paese a paese. La Corea del Nord, nonostante le restrizioni legali sull’importazione di iPhone, ha la più alta percentuale di utilizzo di iPhone al mondo, un dato sorprendente considerando il rigido controllo del governo sulla tecnologia e l’informazione.

Cos’è la penetrazione dell’iPhone?

La penetrazione dell’iPhone si riferisce alla percentuale di persone in un determinato paese o regione che possiedono e utilizzano un iPhone. Questa misura può fornire informazioni preziose su vari aspetti, come le tendenze del mercato dei dispositivi mobili, le preferenze dei consumatori e il livello di accesso alla tecnologia in diverse parti del mondo.

Da non confondere con la diffusione, vale a dire con il numero di dispositivi presenti in un paese. Se volessimo vedere la classifica non dalla percentuale di penetrazione, ma dal numero di dispositivi, il risultato cambierebbe moltissimo.

Classifica globale della penetrazione dell’iPhone

Guardando la classifica globale della penetrazione dell’iPhone, si possono osservare dei modelli interessanti. In generale, l’iPhone è popolare nei paesi sviluppati come il Giappone (65,88%), la Danimarca (64,04%), la Norvegia (61,94%), il Canada (57,84%), l’Australia (57,47%) e gli Stati Uniti (56,74%). Tuttavia, un paese spicca sorprendentemente in questa classifica: la Corea del Nord con il suo 99,49%.

classifica penetrazione iPhone 2022
Il paese primo al mondo per penetrazione dell'iPhone? L'insospettabile 3

Il leader sorprendente della penetrazione dell’iPhone: la Corea del Nord

Nonostante le restrizioni legali sull’importazione di iPhone, la Corea del Nord ha la più alta percentuale di utilizzo di iPhone al mondo. Questo può sembrare sorprendente, dato il rigido controllo del governo sulla tecnologia e l’informazione. Tuttavia, ci sono vari fattori che contribuiscono a questo fenomeno unico.

Uno dei principali motivi per cui l’iPhone è così popolare in Corea del Nord è la percezione di maggiore sicurezza e privacy rispetto agli altri telefoni disponibili legalmente nel paese. Gli iPhone sono considerati più sicuri dalle intrusioni del governo, un fattore che ha alimentato un fiorente mercato nero di iPhone.

La privacy e la sicurezza sono questioni fondamentali quando si parla di tecnologia e informazione. Gli iPhone, con le loro avanzate funzionalità di sicurezza, offrono un livello di protezione dei dati che molti consumatori trovano rassicurante. Una percezione nettamente superiore all’uso di Android.

Come gestisce la Corea del Nord la privacy e la sicurezza dell’iPhone

Nonostante l’ampia diffusione e la popolarità globale degli iPhone, il governo della Corea del Nord ha deciso di introdurre misure estremamente severe per monitorare e controllare l’uso dei telefoni cellulari all’interno dei suoi confini. Queste misure rigorose includono la registrazione obbligatoria di tutti i telefoni cellulari, l’implementazione di software di sorveglianza per monitorare le attività degli utenti e la limitazione dell’accesso a Internet, riducendo così la libertà digitale.

Nonostante l’introduzione di queste misure restrittive, sembra che non abbiano scoraggiato l’uso degli iPhone nel paese, dimostrando la resilienza e l’adattabilità dei suoi cittadini.

Confronto della penetrazione dell’iPhone in Corea del Nord e in altri paesi

Se confrontiamo la penetrazione dell’iPhone in Corea del Nord con quella di altri paesi, la differenza è sorprendente. Mentre in Corea del Nord l’iPhone domina il mercato, in molti altri paesi la situazione è molto diversa. Ad esempio, in Cina e in India, l’iPhone detiene una quota di mercato molto più piccola, con Android che domina in gran parte.

Nonostante questo, prendendo in considerazione la diffusione invece della penetrazione, vediamo che in Cina ci sono 974,69 milioni di smartphone e di questi il 24,32% sono iPhone, quindi 227,29 milioni.

Un numero superiore a quelli degli Stati Uniti, dove con il 56,74% su 276,14 milioni di smartphone abbiamo 156,68 milioni di iPhone.

In conclusione

  • La diffusione dell’iPhone varia notevolmente da paese a paese, influenzata da fattori come il potere di acquisto e la concorrenza di Android.
  • La Corea del Nord, nonostante le restrizioni legali, ha la percentuale più alta di utilizzo di iPhone al mondo, grazie alla percezione di maggiore sicurezza e privacy.
  • La privacy e la sicurezza offerte dagli iPhone sono considerate superiori, alimentando un mercato nero di iPhone nel paese.
  • Il governo della Corea del Nord impone misure severe per monitorare l’uso dei telefoni cellulari, ma gli iPhone restano popolari nonostante ciò.
  • Confrontando la penetrazione dell’iPhone in Corea del Nord con altri paesi, emerge una sorprendente differenza, con Android dominante in molte regioni.

Join the Conversation

2 Comments

    1. Non credere che siano proprio così economico come appaiono. Negli USA le tasse le applicano al pagamento

Leave a comment

Cosa ne pensi?