Monarch: Legacy of Monsters
Monarch: Legacy of Monsters

Monarch, il nuovo capitolo nell’universo di Godzilla, sbarca su Apple TV+ portando con sé un’inedita prospettiva sul genere kaiju, dove i mostri non sono solo creature spaventose, ma anche catalizzatori di cambiamenti profondi nello scenario geopolitico e nelle vite dei protagonisti.

La serie è nata dopo il successo di Godzilla Vs Kong: un film del 2021 che è diventato il contenuto più visto di sempre su HBO Max. In quell’occasione Kong viene schierato contro Godzilla che inspiegabilmente attacca la Florida.

In Monarch: Legaxy of Monsters, invece, siamo in un periodo storico subito precedente. La serie TV racconta la nascita della divisione militare Monarch nata dopo l’avvistamento dei primi titani. Quindi è una sorta di prequel del film.

Il progetto nacque nel 2022, dopo il successo del film nel 2021. La serie ha iniziato il suo sviluppo nel luglio del 2022 in Canada, con alcune scene girate in Giappone.

Piccola curiosità: la serie è stata girata nativamente in 3D per i Vision Pro. La serie è stata creata da Chris Black e Matt Fraction e prodotta da Legendary Television, Safehouse Pictures e Toho Ltd., le stesse case di produzione che hanno portato sul grande schermo i film del MonsterVerse.

La trama di Monarch: Legacy of Monsters

La trama di Monarch: Legacy of Monsters si sviluppa su due linee temporali parallele, che si intrecciano e si influenzano reciprocamente.

Nel 1950, vediamo il colonnello Lee Shaw, interpretato dal carismatico Wyatt Russell1, unire le forze con il criptozoologo Bill Randa (Anders Holm2) e la dottoressa Keiko Miura (Mari Yamamoto3) in una missione per indagare sulla presenza di mostri giganti, o Titani, sulla Terra. Queste indagini porteranno alla fondazione di Monarch, l’organizzazione segreta che monitora le attività dei Titani.

Parallelamente, nel 2015, seguiamo la storia di Cate Randa (Anna Sawai4), un’insegnante di San Francisco sopravvissuta all’attacco di Godzilla, e di suo fratellastro Kentaro (Ren Watabe) alla ricerca del padre scomparso, Hiroshi Randa (Takehiro Hira).

La loro indagine li porterà a scoprire i legami tra Hiroshi e Monarch e ad entrare in contatto con la versione anziana di Lee Shaw, interpretata da Kurt Russell5.

Godzilla
Godzilla

Oltre ai personaggi già menzionati, Monarch presenta una serie di personaggi interessanti e ben caratterizzati. Tra questi, spicca May Olowe-Hewitt, interpretata da Kiersey Clemons, una hacker americana che si è trasferita in Giappone dopo aver scoperto che il suo codice veniva usato per scopi nefandi dalla sua azienda.

Altro personaggio di spicco è Duvall, interpretato da Elisa Lasowski, un’esperta agente di Monarch e sorella della defunta Sandra Brody.

La presenza di attori del calibro di Kurt Russell e Wyatt Russell, che interpretano lo stesso personaggio in età diverse, aggiunge un tocco di carisma e autenticità alla serie. La somiglianza tra padre e figlio è così forte che la transizione tra le due linee temporali risulta fluida e naturale.

Le mie impressioni su Monarch: Legacy of Monsters

La serie è un tentativo di espandere l’universo di Godzilla al di là dei film. Tuttavia, a differenza dei film, Monarch ha scelto di concentrarsi sugli aspetti umani della storia, offrendo una prospettiva diversa sul mondo dei Titani.

Questo è uno dei punti deboli della serie. I combattimenti tra i titani sono centellinati e gli effetti speciali ridotti al minimo. Chi si aspetta botta da orbi tra gli enormi titani rimarrà deluso. Questa avviene solo nelle ultime scene dell’ultima puntata.

Kong
Kong

La serie si concentra sulla storia di Monarch per porre la luce sulla nascita di questa divisione militare. Diventa un racconto collaterale e non principale della saga, che attualmente conta 6 film e due serie tv (di cui una e quella di cui vi sto parlando).

Devo essere sincero, nonostante le enormi premesse e il brand di Godzilla, per alcune puntate mi sono addormentato prima della fine.

Se lo stavate scegliendo per i titani che se ne danno di santa ragione meglio vedere il film.

L’accoglienza di Monarch

Monarch: Legacy of Monsters ha ricevuto recensioni positive sia dalla critica che dal pubblico. La serie è stata lodata per la sua trama avvincente, i personaggi ben sviluppati e gli effetti speciali.

Su Rotten Tomatoes ha ottenuto un punteggio di 90. Quindi uno dei più alti.

Al momento non è stato annunciato se Monarch: Legacy of Monsters avrà una seconda stagione. Tuttavia, data la risposta positiva del pubblico e il finale aperto della prima stagione, è possibile che la serie continui.

Mari Yamamoto e Kurt Russell
Mari Yamamoto e Kurt Russell

Nell’ultima puntata appare anche Kong, facendo da apri pista per il film Godzilla Vs Kong del 2021. Quindi se non avete visto quest’ultimo potreste vedere la serie TV Monarch e subito dopo il film.

Tra l’altro quest’anno uscirà anche un nuovo film della saga: Godzilla e Kong – Il nuovo impero. In questo nuovo film si arriva alle origini dei due titani e della battaglia che li ha portati sulla Terra.

In conclusione

Monarch: Legacy of Monsters rappresenta un passo avanti per il genere kaiju, offrendo una prospettiva più umana su un mondo dominato da mostri giganteschi.

La serie è un contributo prezioso al MonsterVerse e un esempio di come una storia possa essere raccontata in modo avvincente, anche quando si tratta di mostri giganti.

Non aspettatevi grossi combattimenti, ma tasselli della storia di Godzilla e King Kong che vanno al loro posto.

  1. Visto in The Falcon and the Winter Soldier, Law & Order.
  2. Brooklyn Nine-Nine, Modern Family.
  3. Nel film Bourek.
  4. Naomi nel film Pachinko.
  5. Once Upon a Time, I Guardiani della Galassia, Furious 7 e Lost in Space.
Recensione Monarch: Legacy of Monsters su Apple TV+ | Godzilla, Titani
Monarch Legacy of Monsters

Regista: Chris Black

Data di creazione: 2023-11-17 16:55

Valutazione dell'editor
3.97

Pro

  • Trama avvincente
  • Personaggi ben sviluppati
  • Effetti speciali impressionanti
  • Apporta un contributo significativo al MonsterVerse

Contro

  • Ritmo a tratti incostante
  • Presenza dei mostri a volte ridotta al minimo

Join the Conversation

1 Comment

Leave a comment

Cosa ne pensi?