Recensione della Moleskine di Evernote, gli appunti diventano digitali

evernote-moleskine1

Grazie alla diffusione degli smartphone e dei tablet le note si scrivono sempre più spesso in pagine virtuali. A tal proposito bisogna notare che si sta perdendo la piacevolezza nello scrivere con una penna. Non è inopportuno pensare che in futuro le persone avranno molta difficoltà a scrivere a mano, preferendo premere dei pulsanti su una tastiera che si fa sempre più virtuale.

Ma io provengo da un’epoca in cui i cellulari erano considerati uno status symbol. Un oggetto collegato alle valigette e, a volte, inserito all’interno dell’abitacolo delle automobili. Solo dagli anni 90 la diffusione dei cellulari ha visto un boom così ampio da creare un’industria miliardaria. E non nascondo che a volte sento l’esigenza di tornare al passato, in quella che considereremo un’attività vintage, cioè scrivere a penna.

A tal proposito, oltre ai classici fogli di carta, mi piace molto aggiungere testo all’interno della mia Moleskine. Una società francese, poi diventata italiana, che ha di recente introdotto una versione che sposa il virtuale con il reale. Grazie alla collaborazione con Evernote, specializzata nelle note virtuali, l’azienda ha creato un’edizione speciale del celebre taccuino.

Ho avuto la possibilità di provare questo modello che si presenta con una copertina rigida e con le classiche pagine fabbricate da Moleskine. Come tutti i taccuini dell’azienda, anche in questo è assemblato a mano e presenta sulla copertina posteriore la classica tasca dove inserire piccoli documenti. In questa edizione nella tasca troverete una serie di adesivi colorati e una pagina contenente un codice in grado di attivare 3 mesi di abbonamento Evernote premium.

In pratica la Moleskine vi permette di scrivere delle note con la penna e poi trasformare il tutto in una nota virtuale da caricare su Evernote. Quello che dovete fare è scrivere la vostra nota e applicare un adesivo su una parte del foglio. Non importa dove di preciso, l’importante è che sia presente nel foglio.

Una volta scaricata l’applicazione ufficiale per iOS o Android, dovete aprire l’apposita sezione nell’app e scattare una foto della pagina. All’interno delle impostazioni dell’applicazione potrete associare il taccuino virtuale da associare all’adesivo. In questo modo la nota andrà esattamente nel taccuino impostato su Evernote.

L’abbonamento premium di 3 mesi non è un elemento in più, ma una colonna portante di tutto il servizio. Tramite la versione premium, infatti, avrete accesso ad una tecnologia che permette di leggere le note presenti all’interno di una foto. In questo modo quando andrete ad effettuare una ricerca delle note nel vostro account, questa vi darà tra i risultati anche le note catturate dalla vostra Moleskine.

Ideale per chi ha la necessità di rendere le note virtuali, per motivi di backup o semplicemente per condividerle, la Moleskine è disponibile nei formati grande o piccolo e con le righe o i quadretti. Se vi interessa la trovate all’interno dei negozi Moleskine, presso i rivenditori oppure su Amazon dove è venduta per € 20.