Apple la più costosa nel passaggio di un taglio di memoria all’altro

differenza tagli memoria tablet

Tutti i produttori di tablet vendono lo stesso modello ma con tagli di memoria diversi. In questo modo possono differenziare i vari modelli semplicemente per la memoria, lasciando intatta la parte restante dell’hardware.

Fortunatamente negli ultimi anni i prezzi delle memorie sono calati molto. Questo non vale nella differenziazione dei tagli venduti dai produttori di tablet. Un’analisi effettuata dalla rivista Which, infatti, evidenzia la strategia usata dalle aziende per ricavare molti soldi dalla differenziazione di taglio.

Nonostante una memoria flash da 16 GB costi a livello industriale appena 5,95 £ (circa 7,13 €)1, i produttori attivano dei rincari a tripla cifra. Tra questi il più costoso non poteva che essere Apple.

Il passaggio da 16 GB a 32 GB in un Amazon Kindle Fire HDX o in un Google Nexus 7 costa 40 £ (48 €), mentre in un Sony Xperia Z costa 60 £ (72 €), in un Google Nexus 10 70 £ (84 €) e in un iPad Air 80 £ (96 €).

Quello delle memorie, quindi, diventa una miniera d’oro per le aziende.


  1. Secondo i dati raccolti da DRAMeXchange con una media che va da agosto ad ottobre.

Alcune info tratte da: which