Apple non ha comunicato subito il rallentamento degli iPhone per raccogliere dati

super batteria

Torniamo ancora una volta sulla questione dello slowgate perchè ci sono delle novità. Come saprete Apple ha applicato un sistema di ottimizzazione delle risorse, nei vecchi iPhone, per evitare che questi si spengano durante la giornata. Il sistema si aziona solo quando la batteria si degrada.

Cambiando la batteria degli iPhone 6 a salire, che fino alla fine dell’anno costa 29 €, le performance si ripristinano. Con iOS 11.3, inoltre, questa opzione di ottimizzazione delle performance diventerà opzionale.

Il senatore repubblicano John Thune scrisse anche una lettera alla società. Il motivo era sapere se la società avesse applicato qualche strategia per attuare una sorta di obsolescenza programmata, al fine di convincere i suoi clienti a comprare un nuovo smartphone.

Apple ha risposto alla lettera durante un’udienza presso la Commissione Commercio del Senato americano. La società si è discolpata dalle accuse di strategie di obsolescenza programmata, dichiarando di non aver mai pensato di costringere i clienti a comprare un nuovo smartphone.

Nonostante questo si legge una nota interessante nella sua risposta:

Dopo aver raccolto i dati abbiamo rilasciato iOS 10.2.1 a gennaio 2017, per iPhone 6, 6 Plus, 6s, 6s Plus e SE. Poi abbiamo analizzato i dati diagnostici resi disponibili dall’aggiornamento e ci hanno indicato una percentuale inaspettata di spegnimenti improvvisi da parte degli iPhone 6 e 6s. A febbraio 2017 abbiamo aggiornato le note ReadMe in iOS 10.2.1 per rendere partecipi i clienti dell’aggiornamento “miglioramenti della gestione dell’energia durante i picchi di calcolo per evitare spegnimenti automatici”. Abbiamo anche informato della cosa molti giornali e dichiarato che avevamo riscontrato risultati positivi dopo l’aggiornamento del software.

In pratica Apple ha dichiarato che per verificare che il sistema della gestione dell’energia funzionasse sul serio, non lo ha testato all’interno, ma lo ha distribuito ai clienti silentemente per un mese, al fine di raccogliere dati.

Forse se la prossima volta la società testasse all’interno prima di proporlo ai clienti, informandoli della questione, potrebbe risparmiarsi molte class action.

One Comment

  1. https://www.hwupgrade.it/news/apple/ios-1021-riduce-drasticamente-gli-spegnimenti-improvvisi-di-iphone-6-6s_67360.html
    Un anno fa (meno) persino Hardware Upgrade NON si scandalizzò affatto della questione.
    Proprio gli utenti Apple devono farlo?
    Adesso?
    Quando una batteria è esausta (cioè ha passato il 20% di degrado relativamente alla capacità iniziale) Apple (ma qualsiasi produttore) non è tenuta a garantire più nulla dell’efficienza del funzionamento del dispositivo:
    https://www.apple.com/it/batteries/service-and-recycling/

Cosa ne pensi?