Apple sta per copiare il Fluent Design da Windows?

Fluent Design

Quali segreti si nascondono dietro alla grafica del WWDC 2018? Al momento non lo sappiamo ancora, ma gli esperti si stanno ponendo delle domande. La grafica utilizza un colore perla, con grigi e bianchi. Su una tavola piatta, che sembra una sorta di scheda logica, fuoriescono degli elementi.

Abbiamo il logo di Apple, il logo del WWDC, una sfera, dei simboli, dei pulsanti e altri elementi che troviamo in iOS, come il fumetto della scrittura dei messaggi in iMessage, la forma dell’icona dell’app, una barra di scorrimento e altri.

Secondo alcuni questo tipo di grafica ricorda il Fluent Design. Si tratta di uno stile di design che è stato usato da Microsoft in Windows lo scorso anno. È una sorta di misto di materiale design e skeumorfismo, con elementi che generano ombre come oggetti reali, ma nello stesso tempo non sono in 3D.

Al momento non sappiamo se Apple cambierà grafica di iOS e macOS superando il flat design. La modifica grafica attuale fu introdotta in iOS 7 nel 2013, poi migliorata di anno in anno, e prese il posto dello skeumorfismo usato dal 2007.

Come scrive anche Microsoft del Fluent Design:

Il mondo fisico è il nostro vocabolario. Fluent parla di luce e ombre in una dimensione spaziale, in onde e angoli fondamentali per il materiale. Comunicano in un modo da far avvertire la semplicità.

Apple utilizzerà il Fluent Design copiando Windows? Lo scopriremo tra qualche mese.

Cosa ne pensi?