Tim Cook non è convinto che gli utenti vogliono macOS nell’iPad

Mac versione iPad

Qualche tempo fa leggemmo delle informazioni riguardanti il progetto Liberty. Al momento non sappiamo molto, ma più di una fonte ha confermato la presenza di questa piccola rivoluzione nel settore dei sistemi operativi di Apple.

Da quello che si sa ora, in futuro Apple dovrebbe consentire di usare le app per iPad nel Mac. In pratica si dovrebbe essere una sorta di compatibilità delle app per iOS in macOS, ma non viceversa. Sembrerebbe che Apple voglia in realtà rendere tutto più simile ad iOS e avere maggior controllo sulla sicurezza dei sistemi.

La decisione di non permettere di comprare un iPad e usarlo come un Mac è stata confermata da Tim Cook. Il CEO di Apple ha lasciato un’intervista sul The Sydney Morning Herald:

Uno dei motivi per cui le due piattaforme siano così incredibili è perchè abbiamo spinto entrambe a fare il meglio per cui sono nate. E se inizi a fonderle insieme dovrai abbandonare delle funzioni e fare compromessi da entrambi i lati.

Quindi in pratica se iOS e macOS diventassero la stessa piattaforma, dovremmo abbandonare degli elementi da entrambi i lati. Il primo che mi viene in mente, per esempio, è l’obbligo di usare un App Store e le relative app, facendo fuori tutti gli sviluppatori che non vogliono cedere il 30% di commissioni ad Apple. Nello stesso tempo le app per Mac dovrebbero rispettare delle norme, a volte molto restrittive, non potendo godere della libertà attuale.

Per questo motivo al momento le due piattaforme resteranno separare, seppur in grado di sincronizzare alcuni elementi.

Cosa ne pensi?