Apple Pay presto in Norvegia, Polonia e Ucraina

Apple Pay Taiwan

Ormai la maggior parte dei miei acquisti, eccetto quelli on line, avvengono con Apple Pay. Il sistema di pagamenti elettronici di Apple è molto comodo e veloce. È anche sicuro e funziona con tutti i POS contactless.

La sua compatibilità, però, non è totale. Oltre a dover coinvolgere gli istituti finanziari, la società ha bisogno di fare il suo ingresso in ogni nazione. Attualmente, infatti, oltre che in Italia, Apple Pay è disponibile in:

Stati Uniti, Australia, Brasile, Canada, Cina, Giappone, Russia, Gran Bretagna, Singapore, Svizzera, Francia, Hong Kong, Russia, Nuova Zelanda, Spagna, Irlanda, Taiwan, Danimarca, Emirati Arabi, Finlandia e Svezia.

Presto arriveranno anche altri paesi. Come annunciato da Tim Cook durante la conferenza dell’ultimo trimestre fiscale, Apple Pay arriverà presto in Norvegia, Polonia e Ucraina. Non conosciamo i tempi esatti di questa espansione, ma avverrà entro la fine dell’anno.

È strano come manchino all’appello grossi paesi europei, tra tutti la Germania.

Cosa ne pensi?