watchOS 5: tutte le novità in arrivo per gli Apple Watch

watchOS 5

Nel corso della WWDC 2018 Apple ha mostrato le novità che riguarderanno gli Apple Watch. Nello specifico del suo sistema operativo: watchOS, che arriverà presto alla versione 5. Il nuovo sistema operativo apporterà una serie di novità importanti.

Attività fisica

Apple ha introdotto un’evoluzione della condivisione attività. Ora non solo si potranno vedere i progressi degli amici, ma sarà possibile sfidarli. Le sfide durano una settimana e prevedono di raccogliere punti, e medaglie speciali, chiudendo gli anelli.

L’orologio ora sarà in grado di rilevare automaticamente il tipo di attività effettuata, almeno tra quelli più popolari. Se si dimentica di chiudere l’attività dopo l’allenamento, si riceverà una notifica che ce lo ricorderà.

Sono stati introdotti anche nuovi tipi di allenamento come Yoga e Hiking. Ora in totale si hanno 12 allenamenti specializzati. Per chi corre, invece, abbiamo l’introduzione dei passi al minuto, con degli avvisi se corriamo meno o di più di un ritmo impostato in precedenza.

Walkie-Talkie

Come facevano le radio ad onde radio, così quest’app consentirà di scambiarsi note vocali velocemente con un tap. In pratica non sarà necessario più scrivere un messaggio in mobilità, ma basta mandare una nota a chi ha un Apple Watch. Questi ovviamente potrà rispondere.

Podcast

Ora l’app ufficiale di Apple per i Podcast sarà disponibile per Apple Watch, per gestire la riproduzione dal polso. Un sistema di sincronizzazione consentirà di ascoltare l’ultimo episodio dal dispositivo in utilizzato, nell’esatta posizione in cui lo si è lasciato.

Siri

Il quadrante di Siri diventa più completo e si apre alle app di terzi. Queste possono far apparire informazioni nel quadrante in base all’uso e il periodo della giornata.

Il sistema predittivo non richiede più di pronunciare “Hey Siri” per dare un comando all’assistente. Basterà attivare lo schermo e parlare.

watchOS 5 Siri

Altre novità

Tra le altre novità di watchOS 5 figura una gestione più completa delle app, con la possibilità di inserire scelte direttamente nelle notifiche. C’è anche il supporto dei badge per i campus universitari.

La società ha integrato anche una sorta di mini browser. Se si riceverà un link nei messaggi, sarà possibile vedere la pagina web al volo. Soprattutto se questa è responsive.

La società non ha integrato la possibilità di creare delle watchface personalizzate. C’è l’introduzione del quadrante Pride, che vedemmo già qualche giorno fa. Questi è collegato all’arrivo di un nuovo cinturino colorato per il Pride. Sarà venduto a breve per 59 euro.

Apple Watch Pride

watchOS 5 è compatibile con gli Apple Watch serie 1 a salire. Viene tagliata fuori la serie zero, vale a dire il primo Apple Watch venduto prima del rinnovo della serie 1. La disponibilità è stata fissata per settembre, in concomitanza con l’arrivo di iOS 12.

Cosa ne pensi?