Diminuiscono le spese in lobby di Apple nel secondo trimestre

Campidoglio

Pagare dei gruppi di politici per portare avanti degli interessi è legale negli Stati Uniti. Sono le famose lobby che vengono pagate per attivare tutti gli strumenti possibili, come campagne e spot televisivi, per portare avanti degli argomenti in Parlamento.

Anche Apple ne finanzia alcune. Una spesa che è in realtà diminuita rispetto allo stesso trimestre del 2017. Nel secondo trimestre, infatti, Apple ha speso 1,62 milioni di dollari per le lobby, mentre nel periodo di riferimento dell’anno scorso ne aveva spesi 2,2 milioni.

Si tratta di un calo generato, probabilmente, da alcune rassicurazioni del governo Trump. Lo scorso anno Trump era molto contrariato dall’operato di Apple. Posizione ammorbidita dopo la decisione della società di attivare degli investimenti per 350 miliardi di dollari negli Stati Uniti.

Il budget in lobby di Apple per l’ultimo trimestre resta ancora alto se lo paragoniamo al secondo trimestre del 2016, dove spese 1,12 milioni di dollari.

Negli ultimi tre mesi Google ha speso 5,83 milioni di dollari, Facebook 3,67 mln, Amazon 3,47 mln, Microsoft 2,64 mln e Oracle 1,81 mln.

Cosa ne pensi?