Nasce in Italia Bancomat Pay per pagare on line con le carte di debito

smartphone Bancomat

Non ho mai capito la ritrosia nel non avere una carta di credito ed usarla per i pagamenti on line. Probabilmente i limiti più grandi sono di ordine culturale, perchè è più probabile perdere il portafogli per strada che essere frodati su internet. Ormai esistono tanti strumenti che, se attivati, rendono la frode impossibile.

Sta di fatto che molte persone non chiedono una carta di credito per timore di spendere troppo, pagare commissioni, pagare quote annuali e altre motivazioni. Per questo motivo è stato deciso di dare qualche potere in più all’altro strumento elettronico più usato: il Bancomat.

Grazie alla collaborazione con SIA è nato Bancomat Pay. Si tratta di un’evoluzione del sistema Jiffy, disponibile presso 440 banche in Italia, che permette di scambiare denaro elettronico tra privati. Con Bancomat Pay, in pratica, Jiffy potrà essere utilizzato per pagare presso 2.000 esercizi commerciali e on line.

Il sistema funziona con il proprio numero di cellulare, sul quale bisogna attivare il servizio. Ormai molte banche on line consentono di attivarlo dal pannello di gestione del conto. Attualmente Jiffy ha 5 milioni di utenti registrati, mentre i titolari di una carta Bancomat sono 37 milioni.

Probabilmente il servizio potrà agevolare l’introduzione di Apple Pay Cash in Italia. Il servizio di Apple che serve a scambiare denaro tra privati senza pagare commissioni.

Cosa ne pensi?