ARM ammette di volere il mercato dei computer portatili

ARM chip

Da alcuni anni si vocifera lo sbarco di ARM nel settore dei processori per computer. Apple sarebbe in pole position per adottarli, almeno nella linea dei MacBook per ottenere un calo di richieste di energia e un aumento delle prestazioni.

Le indiscrezioni dichiarano che la società presenterà il suo portatile con chip ARM dal 2020. A tal proposito la celebre azienda, che attualmente si occupa dei processori per dispositivi mobile, ha lanciato ufficialmente la sfida ad Intel.

Si legge che negli ultimi 5 anni la società è riuscita a trasformare gli smartphone in piccoli PC, per questo punto può passare direttamente ai PC. La stessa ARM dichiara che sarà pronta per il 2020, lo stesso anno in cui si vocifera l’arrivo di un portatile del genere per Apple.

La società inserisce nella sua roadmap un chip da 10 nm quest’anno, il chip Deimos da 7 nm il prossimo anno e il chip Hercules da 5 nm per il 2020. Questo porterà ad un aumento almeno del 15% annuo delle performance, con l’integrazione di base della tecnologia 5G.

Non resta che attendere l’arrivo di questi processori per valutare l’incremento della velocità e la riduzione di consumo energetico.

Cosa ne pensi?