L’Europa dice sì e Apple può acquistare Shazam

Shazam

Siamo abituati sempre di più agli acquisti veloci. Casse veloci, pagamenti veloci, pulsanti on line che ti permettono di comprare con un clic. Quindi pensiamo che acquistare un’azienda avvenga altrettanto velocemente: si paga una cifra e si ottiene la proprietà sull’azienda.

Nella realtà in questo caso i processi sono più lenti. Si parte con un accordo preliminare, poi si seguono una serie di step, come l’approvazione dell’Antitrust se l’acquisizione è di grande portata.

Apple, per esempio, ha acquistato Shazam per circa 400 milioni di dollari. La famosa app di riconoscimento dei brani e serie TV, ora potrà essere controllata dall’azienda di Cupertino. L’Unione Europea, infatti, ha dichiarato che il passaggio di proprietà non modifica il livello di concorrenza nel mercato.

Il timore era vedere Shazam indirizzare solo verso Apple Music. Invece ancora oggi l’app funziona verso una serie di servizi di streaming musicale.

Probabilmente all’azienda interessano gli algoritmi di rilevazione dei brani e i brevetti. L’acquisizione consentirà di migliorare il riconoscimento dei brani in Apple Music e gestire le operazioni con Siri.

Cosa ne pensi?