Samsung stringe un accordo con Supreme, ma sbaglia azienda

Supreme Samsung

Nello spot natalizio di Apple di quest’anno appare il logo di Supreme. La società di Cupertino ha stretto un accordo con il noto brand di moda e accessori. Samsung, a quanto pare, ha voluto copiare anche questa collaborazione. Quindi ha stretto un accordo con Supreme, non accorgendosi di aver sbagliato azienda.

Visto che la società sud coreana prende in giro Apple molte volte, non è male rendere pan per focaccia sottolineando lo scivolone. La società, infatti, non ha stretto un accordo con Supreme NYC, ma con Supreme Italia.

Le due società sono in lotta da alcuni anni per l’uso del brand. Supreme Italia è un’azienda di Barletta che produce merce differente da quella di New York. Per questo motivo l’ufficio brevetti italiano ha acconsentito alla registrazione del marchio. Di fatto Supreme Italia è legale.

Samsung aveva deciso di stringere un accordo con questo brand, molto amato dai più giovani, per il lancio del Galaxy A8. Probabilmente alcuni dirigenti non si sono accorti del disguido, anche perché Supreme NYC non ha i permessi di vedere merce in Cina, mentre la versione italiana sì.

Accortasi del disguido, Samsung ha cancellato i post sul social network Weibo, per poi spiegare l’accaduto. Attualmente la società sta valutando se continuare la collaborazione con Supreme Italia oppure terminarla.

Cosa ne pensi?