Dicono che la produzione dell’AirPower sia iniziata

AirPower

A chi serve l’AirPower? Probabilmente Apple ne venderà pochissime unità. Questa base di ricarica fu annunciata nel settembre del 2017, ma il dispositivo non vide mai la strada della commercializzazione.

La caratteristica principale dell’AirPower è la capacità di ricaricare tre dispositivi contemporaneamente con la tecnologia ad induzione. Possiamo ricaricare, per esempio, un iPhone, un Apple Watch e la custodia delle AirPods (anche in questo caso la versione ad induzione fu annunciata ma non venduta).

Apple insiste nel realizzarla ormai per una questione di immagine. La società l’ha annunciata, quindi non può permettersi di non realizzarla. Il brand potrebbe essere offuscato da questa macchia. Fortunatamente sembra che il rimedio arriverà presto.

Secondo alcune fonti asiatiche, la produzione dell’AirPower è finalmente partita. ChargerLab avrebbe ricevuto l’informazioni da alcune persone nella fabbrica di Luxshare Precision, impegnata per l’assemblaggio del leggendario caricabatterie. Inoltre una seconda linea di produzione sarebbe stata attivata anche presso Pegatron.

Al centro dei ritardi nella produzione ci sarebbe stato un sistema contro i surriscaldamenti e le interferenze esterne. Problemi risolti pochi mesi fa. Siete pronti a spendere 199 $ per ricaricare i vostri dispositivi?

Cosa ne pensi?